Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Irpef, risparmi da 200 euro ma con Iva e tetto alle detrazioni lo sconto può anche sparire

La doppia operazione, giù l’Irpef su l’Iva, ancora deve approdare in Gazzetta Ufficiale ed è già oggetto di un serrato dibattito. Gli effetti lordi della riduzione di un punto delle aliquote dal 23 al 22 per cento (sotto i 15 mila euro) e dal 27 al 26 (sotto i 28 mila euro) vanno dai 150 ai 250 euro fino a redditi di 26 mila euro, dove si trova circa l’80% dei contribuenti. Al di sopra dei 28 mila euro di reddito, dove si cumulano i due punti pieni di aliquota, il vantaggio sarà di 280 euro.
Tuttavia questi vantaggi rischiano un effetto-erosione.
Le prime proiezioni elaborate ieri su alcuni casicampione significativi, puntano il dito sull’efficacia e la effettiva entità del taglio dell’Irpef. A mangiarlo sarebbe, come nota la Cgia di Mestre, soprattutto l’aumento dell’Iva di un punto che scatterà nel luglio prossimo. Un rischio che forse potrà essere evitato: il ministro dell’Economia Grilli starebbe pensando di scongiurare anche l’aumento di un solo punto di Iva: il tempo ci sarebbe giacché il taglio Irpef partirà a gennaio e il rincaro Iva a luglio. L’altra erosione, secondo alcune elaborazioni, arriverà dal tetto massimo alla detraibilità di 3.000 euro imposto a chi guadagna sopra i 15 mila euro. In pratica lo sconto sul netto da pagare dell’Irpef, dovuto a detrazioni importanti come i carichi familiari, il lavoro dipendente, le spese sanitarie e quelle per il recupero del patrimonio edilizio, non potrà superare i 3.000 euro penalizzando soprattutto i contribuenti con redditi alti e capacità di spesa, ma anche i redditi bassi. Infine il semplice intervento sulle aliquote, spiegano i tecnici, non elimina il rischio di incapienza alimentando il fenomeno anche per redditi intorno ai 15 mila euro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai tempi delle grandi manifestazioni contro la stretta cinese, le file degli studenti di Hong Kong a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’ingresso nel tempio della finanza tradizionale pompa benzina nel motore del Bitcoin. Lo sbarco s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’Internet super-veloce e la fibra ottica sono un diritto fondamentale, costituzionale, che va ass...

Oggi sulla stampa