Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Intesa e Mps firmano gli impegni delle Nazioni Unite sulla sostenibilità

In un mondo di crescenti diseguaglianze sociali e incombenti disastri ecologici, anche le banche promettono di contribuire allo sforzo planetario per cambiare rotta: 130 delle maggiori istituzioni finanziarie mondiali — da parte italiana Intesa San Paolo e il Monte dei Paschi — hanno firmato a New York, nella settimana dell’assemblea generale delle Nazioni Unite, una convenzione nella quale si impegnano a sviluppare l’attività commerciale nel rispetto dei principi di responsabilità fissati dall’Unep (il programma ambientale dell’Onu). Tra questi, l’impegno a sostenere i clienti che promuovono la sostenibilità e a beneficiare non solo gli azionisti ma anche gli stakeholder, le comunità nelle quali operano. Ancora: l’allineamento delle strategie aziendali agli obiettivi Onu di sviluppo sostenibile e, soprattutto, un termine di due anni per tradurre gli impegni in azioni concrete. «Siamo impegnati a perseguire gli obiettivi Unep fin dalla nascita del gruppo, nel 2007», ha detto il Ceo di Intesa, Carlo Messina, ricordando gli impegni già in atto come il fondo per l’economia circolare da 5 miliardi di euro o la prossima emissione di un secondo sustainability bond. Stefania Bariatti, presidente Mps, presente alla cerimonia della firma dei Principi, ha sottolineato l’importanza del cambio di prospettiva: dal puro profitto al contributo al benessere della collettività. Aggiungendo che Mps, la banca più antica del mondo, ha avuto la sostenibilità come faro fin dal 1472, visto che fu fondata come Monte Pio per sottrarre i senesi agli usurai.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa