Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Da Intesa e Mastercard pagamenti solo con smartphone

Intesa Sanpaolo e Mastercard lanciano Tap on Phone, la prima soluzione sperimentale realizzata in Italia che permette agli esercenti di utilizzare direttamente lo smartphone per gestire e incassare i pagamenti effettuati dai loro clienti con carte contactless e tramite portafoglio digitale (Apple Pay, Samsung Pay, PayGo). Tutto attraverso un’unica app, XME Commerce, che consente anche di emettere la ricevuta, inviandola sempre digitalmente al cliente.

Tap on Phone, presentata ieri al Salone dei Pagamenti di Milano, nasce dal percorso che il gruppo bancario Intesa Sanpaolo ha intrapreso negli ultimi anni per favorire la diffusione e l’utilizzo dei pagamenti digitali. Attraverso una suite di servizi integrati (l’app che integra le soluzioni di incasso; il portale per gestire e monitorare le attività di acquiring; lo strumento di marketing analytics InfoVendite, che permette alle piccole e medie attività commerciali dotate di Pos Intesa Sanpaolo di analizzare informazioni su clientela, business e competitor; e anche il Pos virtuale all’avanguardia, integrabile nei siti e-commerce in modalità «Plug and Pay») gli esercenti possono disporre di una piattaforma completamente nuova per garantire l’incasso di ogni forma di pagamento, tradizionale e innovativo.

Il progetto è stato realizzato con il supporto di Mercury Payment Services e di Mobeewave, azienda specializzata nei pagamenti con dispositivi mobili, già parte di Mastercard Start Path, il programma di engagement per startup che dal 2014, anno della sua fondazione, ha coinvolto oltre 200 aziende e startup tecnologiche più avanzate collegandole alle attività, ai prodotti e ai clienti globali di Mastercard, con una raccolta complessiva di 1,5 miliardi di dollari (1,35 mld di euro) di investimento in capitale.

«Il futuro era ieri, oggi c’è la nuova digital acceptance e l’app XME Commerce. Forti di questa convinzione, stiamo accelerando lo sviluppo di innovazioni funzionali a rendere il mobile il canale chiave nelle interazioni con i nostri clienti. Vogliamo eliminare la complessità, a favore di una user experience multicanale sempre più semplice, sicura, hardware free», ha dichiarato Raffaella Mastrofilippo, responsabile prodotti transazionali e piattaforme di payment Intesa Sanpaolo.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un lungo colloquio, durato poco meno di due ore, ma che alla fine non avrebbe portato a nessun risul...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Unicredit torna all’utile nel secondo trimestre 2020, anche se per soli 457 milioni, il 77% meno d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cala l’utile di BancoBpm in un secocondo trimestre complesso per il settore bancario, complice gli...

Oggi sulla stampa