Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Intermediari senza passaporto

Gli intermediari di investimento italiani cesseranno di prestare le proprie attività nel Regno Unito, non potendo più accedere al beneficio del passaporto europeo, così come gli intermediari britannici non potranno più svolgere attività sul territorio italiano avvalendosi delle preesistenti abilitazioni. È quanto precisa la comunicazione numero 10 dell’1 agosto scorso della Consob, con cui è stata aggiornata la precedente comunicazione numero 7 del 26 marzo, per delineare, nell’ipotesi in cui si dovesse confermare la no – deal Brexit, gli adempimenti da osservare da parte degli intermediari che prestano servizi e attività di investimento, con o senza servizi accessori. Il provvedimento, nel sottolineare che «le misure normative approntate si propongono di assicurare continuità nella prestazione dei servizi e delle attività di investimento da parte sia dei soggetti italiani operanti nel Regno Unito sia dei soggetti britannici operanti in Italia, nonché di disciplinare l’ordinata fuoriuscita dal mercato domestico degli operatori britannici chiamati a cessare l’attività nel territorio della Repubblica entro la data di recesso», evidenzia che le disposizioni prevedono un regime diverso in base alla tipologia di soggetti, alle modalità da questi adottate per la prestazione dei servizi, ossia libera prestazione o presenza di una succursale, e alla clientela target. In ogni caso, gli operatori potranno usufruire del regime transitorio, previa notifica alle autorità competenti. L’operatività oltre il periodo transitorio sarà, invece, subordinata alla presentazione di un’istanza di autorizzazione. La Consob ricorda che i soggetti che dovranno cessare l’attività sono tenuti a comunicare ai clienti, a coloro con cui intrattengono rapporti nella prestazione dei servizi e alle autorità competenti le iniziative adottate per garantire l’ordinata cessazione dell’attività.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La segnalazione di Bankitalia su un’ipotesi di falso in bilancio rende legittimo il sequestro del ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Illimity Bank e un’affiliata di Cerberus capital management hanno perfezionato un’operazione di ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

È ancora presto per dire che quello della raccolta di denaro fresco per le banche italiane non rapp...

Oggi sulla stampa