Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Imprese, 600 mln di tagli alle bollette

Tagli alle bollette della luce per le imprese per 600 milioni di euro. Per i mesi di aprile, maggio e giugno 2021 è prevista una riduzione dei costi delle bollette elettriche sostenute dalle attività commerciale e le piccole imprese. È quanto previsto dall’articolo 6 del dl 41/2021 (dl Sostegni). Per la nuova riproposizione del taglio in bolletta messi in campo 600 milioni di euro per il 2021. In particolare, lo sconto riguarda i costi fissi delle utenze elettriche connesse in bassa tensione diverse dagli usi domestici, con riferimento alle voci della bolletta identificate come «trasporto e gestione del contatore» e «oneri generali di sistema». Viene così soppresso l’art. 8-ter del dl Ristori (137/2020) relativo allo sconto in bolletta applicato per le attività economiche coinvolte dalle misure restrittive imposte dall’emergenza sanitaria (che al 25/10/2020 hanno la partita Iva e rientrano nei codici Ateco previsti dal dl. Ristori) e il relativo stanziamento di 180 milioni, che riproponeva quanto disposto dal dl. Rilancio (dl. n. 34/2020) per le imprese riguardo le spese di maggio, giugno e luglio 2020. L’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) dovrà intervenire con dei provvedimenti per rideterminare in via transitoria, le tariffe di distribuzione e di misura dell’energia elettrica nonché le componenti a copertura degli oneri generali di sistema, da applicare tra il 1° aprile e il 30 giugno 2021. Con le nuove tariffe deve essere: previsto un risparmio, parametrato al valore vigente nel primo trimestre dell’anno, delle componenti tariffarie fisse applicate per punto di prelievo; per le sole utenze con potenza disponibile superiore a 3,3 kW, la spesa effettiva relativa alle due voci non deve superare quella che, in vigenza delle tariffe applicate nel primo trimestre dell’anno, si otterrebbe assumendo un volume di energia prelevata pari a quello effettivamente registrato e un livello di potenza impegnata fissato convenzionalmente pari a 3 kW. Inoltre, è prevista la riduzione per l’anno 2021 del canone Rai speciale nella misura del 30% per bar, ristoranti ed alberghi. Con lo stanziamento di 25 milioni di euro per le strutture che hanno già versato il canone, è riconosciuto un credito d’imposta pari al 30%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Primo giorno di lavoro in proprio per Francesco Canzonieri, che ha lasciato Mediobanca dopo cinque a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

 Un passo indietro per non sottoscrivere un accordo irricevibile dai sindacati. Sarebbe questo l’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doveva essere una Waterloo e invece è stata una Caporetto. Dopo cinque anni di cause tra Mediaset e...

Oggi sulla stampa