Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Imposta ridotta per le banche

La circostanza che la cessione di crediti deteriorati venga realizzata da parte di banche e intermediari finanziari autorizzati costituisce una condizione per poter utilizzare le disposizioni fiscali agevolative che comportano l’applicazione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa. Lo ha chiarito l’Agenzia delle entrate nella risposta a interpello n. 304. Nel caso esaminato la societa istante chiede se le disposizioni agevolative previste dall’articolo 7.1, comma 4-bis della legge n. 130 del 1999, a favore delle Societa veicolo d’appoggio, istituite nell’ambito di una operazione di cartolarizzazione, possano trovare applicazione anche nella fattispecie rappresentata in cui i predetti crediti deteriorati, prima di essere oggetto di cartolarizzazione, sono stati ceduti, dalla banca o dall’intermediario finanziario che li ha generati, ad intermediari non finanziari che, al fine di procederne allo smaltimento, hanno optato per la loro cartolarizzazione. L’Agenzia, rispondendo negativamente alla richiesta dell’istante, ha affermato che il regime di favore previsto dal citato comma 4-bis, che prevede l’applicazione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa, è previsto nel caso di cessione di crediti deteriorati poste in essere da intermediari abilitati, ossia banche e intermediari finanziari iscritti nell’albo di cui all’articolo 106 del testo unico bancario aventi sede in Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ancora un semestre di transizione per il gruppo Enel. La società leader del settore energia - nonc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo un anno di trattative Unicredit, con accelerazione da pochi attesa, irrompe verso l’acquisiz...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A un certo punto della trattativa a un ministro dei 5 Stelle scappa detto che «qui crolla tutto»....

Oggi sulla stampa