Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Illimity entra in Hype

L’assemblea degli azionisti di illimity ha approvato all’unanimità l’aumento di capitale per 44,7 milioni di euro a servizio degli accordi con il gruppo Sella per la creazione di una joint venture in Hype. Si tratta della prima operazione di consolidamento industriale nel mercato italiano dell’open banking.

Hype, che conta 1,3 milioni di clienti, punta a oltre 3 milioni nel al 2025 grazie alle sinergie tecnologiche, commerciali e manageriali generate dall’integrazione del ramo di azienda di open banking che illimity era in procinto di lanciare sullo stesso segmento di mercato. L’integrazione delle due piattaforme genererà valore per tutti gli stakeholder, con un obiettivo di utile netto di Hype pari a 3,5 milioni di euro nel 2023 e 17 milioni nel 2025 e un impatto positivo sul risultato netto di illimity dall’anno prossimo, quindi in crescita a circa 10 milioni nel 2023 e a 20 mln nel 2025. Grazie all’accordo siglato da illimity con Sella per il controllo alla pari di Hype, la fintech beneficerà di una significativa accelerazione in termini di esecuzione della propria strategia.

«Siamo pronti a perfezionare l’accordo con il gruppo Sella», ha osservato Corrado Passera, a.d. di illimity. «Fin dall’inizio del 2021 avvieremo insieme l’ulteriore sviluppo di Hype per rafforzarne la leadership nell’open banking. Si tratta di un mondo in accelerata espansione dove Hype, grazie ai risultati già accumulati, unitamente all’apporto di illimity, si propone di raggiungere risultati economici di grande interesse».

L’operazione prevede un aumento di capitale sociale per 44,67 milioni mediante l’emissione di 5,36 milioni di azioni ordinarie illimity, prive di valore nominale, da liberarsi in natura con il conferimento delle partecipazioni rappresentanti il 37,66% del capitale di Hype. Inoltre l’eventuale emissione di 1,034 milioni di azioni ordinarie illimity, a valere sul conferimento, prive di valore nominale, a titolo di earn-out al raggiungimento, da parte di Hype, di obiettivi di performance relativi all’esercizio 2023 e di ulteriori 1,064 milioni di azioni ordinarie a titolo di earn-out al raggiungimento, sempre da parte di Hype, di determinati risultati nel 2024.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa