Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Da ieri le società costituite online possono modificare lo statuto via web

Da ieri le start-up costituite online mediante atto tipizzato (al momento sono circa 700 su oltre 7.000 imprese di questo tipo) avranno la possibilità, sempre online, di modificare lo statuto della propria impresa. Lo prevede il decreto direttoriale del ministero dello sviluppo economico del 4 maggio 2017.

A seguito di questo adempimento, la piattaforma startup.registroimprese.it realizzata da Unioncamere e InfoCamere ha implementato nuove funzionalità.

Per gli start-upper «nativi» online, interessati ad apportare modifiche allo statuto (nella denominazione, nella sede, nei soci, nella ripartizione delle quote di capitale e nelle altre caratteristiche dell’impresa), fa sapere Unioncamere in una nota, «è a disposizione un servizio di assistenza qualificata, offerto dalle camere di commercio, con cui sarà possibile effettuare tutti i passaggi della procedura in modo guidato e sicuro». Il servizio è stato istituito in ogni camera di commercio seguendo indicazioni del ministero dello sviluppo economico; questo servizio servirà a supportare l’imprenditore nella redazione corretta degli atti, sulla base dello schema previsto dall’art.25 del Codice dell’amministrazione digitale (Cad), aiutandolo nell’invio all’Agenzia delle entrate, nella redazione e invio della pratica al Registro delle imprese e per l’iscrizione nella sezione speciale del registro stesso, che verrà entro le 24 ore successive.

Chi invece vorrà procedere in completa autonomia alle modifiche, perché provvisto delle competenze normative necessarie (art.24 Cad), potrà farlo, spiega Unioncamere, «provvedendo alla compilazione del relativo atto e del nuovo statuto» e potrà richiedere «direttamente dalla piattaforma startup.registroimprese.it, la registrazione all’Agenzia delle entrate». Successivamente, «dovrà procedere autonomamente alla redazione della pratica diretta al Registro delle imprese e all’invio della stessa con gli abituali software». In questo caso, però, «l’iscrizione alla sezione speciale avverrà entro i successivi dieci giorni». Per chi decide di fare tutto da sé, gli adempimenti da non dimenticare sono nell’infografica. Infine, Unioncamere avverte che con la nuova release del sito e il lancio delle nuove funzionalità di modifica dello statuto, «sono state riviste e migliorate anche le procedure per la costituzione online della start-up innovativa».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa