Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

I debiti si pagano in natura

In realtà i regolamenti approvati finora prevedono limiti di applicazione piuttosto rigidi che escludono, almeno per ora, l’ipotesi di un’applicazione generalizzata di questa forma di pagamento. Particolarmente selettivi i limiti di reddito imposti per l’accesso al baratto amministrativo: 8.500 euro a Invorio, il primo comune ad aver messo a frutto questa possibilità, 9.000 euro a Oristano, 21.000 euro a Milano, il comune più permissivo.

Sono previsti anche dei tetti all’ammontare del tributo comunale che si può pagare con ore di lavoro personale: 1.500 euro a Milano, anche in questo caso tra i comuni più generosi.

Ogni regolamento ha quantificato in modo diverso il valore del tempo impiegato dai propri cittadini in queste attività. A Milano un’ora di lavoro vale 10 euro, a Oristano 7 euro, a Barzano 7,5 euro e così via. In alcuni casi vengono esclusi gli anziani, anche perché, oltre una certa età, il rendimento lavorativo si abbassa e i costi dell’assicurazione contro gli infortuni si alzano. Le attività ammissibili sono generalmente quelle legate alla manutenzione o all’abbellimento di piazze, giardini, edifici di interesse pubblico.

Sembra tuttavia evidente che, mentre le esigenze che stanno alla base della riscoperta delle corvèe, seppure su base volontaria, sono estremamente concrete (e legate soprattutto all’impoverimento di una fetta del ceto medio), dall’altra i comuni che già si sono mossi per venirvi incontro, lo hanno fatto in modo molto prudente.

In pratica siamo ancora in una fase sperimentale. Se i riscontri saranno positivi, sia per l’ente locale, sia per le persone o le associazioni coinvolte, si allargheranno le maglie dei regolamenti, altrimenti si stringeranno.

Marino Longoni

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La nuova autorità nasce il mese prossimo con l'obiettivo di colpire i traffici illeciti. Leggi ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alle imprese italiane che hanno fatto ricorso alle moratorie previste dall’articolo 56 del decret...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una spinta, sia pure indiretta, a una più complessiva riforma della riscossione (cui peraltro il G...

Oggi sulla stampa