Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Gruppo Espresso: bene i conti, tiene l’utile

Il Gruppo Espresso (editore de La Repubblica) ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con un risultato positivo di 4,6 milioni di euro, in linea con quello registrato l’anno precedente. Il margine operativo lordo è stato di 41,5 milioni di euro (+8,1%) e il risultato operativo di 26,1 milioni di euro (+14,2%). A sostenere la redditività è stata «la riduzione dei costi di struttura», calati del 7,7%, mentre il giro d’affari è sceso dell’8,1% a 471,2 milioni di euro. A pesare sul fatturato sono stati sia la frenata dei ricavi diffusionali (-6,3% a 175,8 milioni) che quelli pubblicitari che tra gennaio e settembre sono scesi del 7,7%. La raccolta su Internet, radio e tv è in linea con lo stesso periodo del 2013 mentre la stampa registra un – 10,5%, cifra allineata all’andamento dell’intero comparto. «Per l’intero esercizio – spiega una nota della società – si può ragionevolmente ritenere che il risultato di fine anno sarà in linea con quello dell’anno precedente».
La Repubblica si conferma anche nel 2014 (dati Ads ad agosto) il primo quotidiano d’informazione per copie vendute in edicola e abbonamenti e sulla base dei dati Audipress resta primo giornale nell’edizione tradizionale per numero di lettori. Prosegue inoltre lo sviluppo degli abbonamenti ai prodotti digitali del quotidiano (Repubblica + e Repubblica Mobile): gli abbonati medi dei primi nove mesi dell’anno sono in aumento del 10% e a fine settembre ammontavano a circa 76mila. Tiene meglio la diffusione in edicola dei giornali locali che registrano pure un progressivo incremento delle copie elettroniche. A fine dicembre il Gruppo Espresso ha superato i 100mila abbonati alle edizioni digitali delle sue testate.
«Ottimo» pure l’andamento di Repubblica. it: la total audience tra gennaio e luglio secondo la rilevazione Audiweb ammontava a 1,7 milioni diutenti unici giornalieri, «confermandone la leadership tra i siti d’informazione italiani con un distacco del 38% sul secondo sito». Bene pure i siti dei quotidiani locali con un +17% di audience solo sui pc e 403mila utenti unici a luglio. A fine giugno L’Espresso ha perfezionato l’integrazione tra le attività di operatore di rete della controllata Rete A e Telecom Italia Media broadcasting. L’operazione ha dato luogo alla nascita di Persidera, principale operatore di rete indipendente nazionale.
Il gruppo nei primi nove mesi dell’anno ha migliorato anche la sua situazione finanziaria: l’indebitamento è sceso dai 73 milioni di dicembre scorso a 44,8 milioni e la struttura finanziaria migliorerà ancora dal 2015 grazie al calo degli oneri garantito dal nuovo bond convertibile da 100 milioni emesso lo scorso aprile (per cui sono arrivate richieste per oltre 500 milioni) e dal progressivo smobilizzo di crediti della A. Manzoni & C. attraverso operazioni di factoring e di cartolarizzazione.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vasto entusiasmo ha suscitato la recente pronunzia della Corte di Giustia Ue, con la conferma del gi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ha scelto la giornata delle donne Mario Draghi per il suo secondo discorso pubblico da presidente de...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le obbligazioni assunte nell’esercizio dell’attività d’impresa o professionale, per «nozione...

Oggi sulla stampa