Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il governo avverte i vertici di Alitalia “Niente esuberi senza piano industriale”

Serve qualche dettaglio in più del piano industriale Alitalia. I ministri Calenda e Delrio ieri nel corso del primo incontro del 2017 con James Hogan e Cramer Ball (ad e vicepresidente) hanno chiesto di ragionare su un progetto «condiviso» da tutti gli azionisti del gruppo prima di parlare di esuberi. Il piano industriale – che sarebbe composto di 158 pagine secondo i bene informati – è il fulcro del rilancio di Alitalia e della trattativa che si aprirà oggi con un incontro informale coi sindacati. Le sigle del trasporto aereo dicono di aver perso la pazienza e l’unica certezza di questo rientro al lavoro sul dossier Alitalia, è arrivata dalla nota del ministero delle Attività produttive e da una lettera dell’ad Ball ai dipendenti. Nel corso dell’incontro, il governo ha chiesto ad Alitalia di presentare entro le prossime settimane «un piano industriale dettagliato condiviso dagli azionisti, dalle banche e dalle istituzioni finanziarie creditrici. Ogni eventuale discussione sui livelli occupazionali sarà affrontata solo in seguito, una volta che sarà finalizzato nei dettagli un piano che definisca il progetto di lungo periodo e il rilancio». Cramer Ball ha invece inviato una mail ai “colleghi”: «Ho avuto la possibilità di fare il punto sulla situazione e il governo ha espresso la volontà di sostenere le nostre ambizioni e ha chiesto ad Alitalia informazioni più dettagliate. Il mio impegno di condividere con voi a gennaio i dettagli della fase due del piano industriale, quindi, slitterà per ultimare la definizione del piano – ha aggiunto Ball – in questi cruciali 60 giorni che il cda ha concesso per dimostrare come intendiamo ridurre radicalmente i costi e aumentare in modo significativo produttività e ricavi continueremo a lavorare con fiducia e vigore».

Lucio Cillis

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa