Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Google: Bing di Microsoft ci copia. La dimostrazione? Polpette avvelenate

 di Andrea Secchi  


Come a scuola: di fronte alla pagina vuota non resta che copiare il compito dal compagno di banco, guarda caso quello che prende i voti migliori. Così farebbe Bing (www.bing.it), il motore di ricerca di Microsoft, secondo le accuse di Google. Per riempire i suoi vuoti nelle ricerche si affiderebbe proprio al rivale.

La dimostrazione arriva da una furbata di Google: far sì che nei risultati delle proprie ricerche, ad alcune parole senza senso, corrispondesse una pagina web che ovviamente non conteneva quelle lettere. Ebbene, dopo un paio di settimane, gli ingegneri del motore in molti casi si sono visti comparire gli stessi identici risultati su Bing.

Per esempio, alla parola «hiybbprqag», il team di Google ha fatto corrispondere una pagina con la mappa dei posti di un teatro a Los Angeles, così come ricercando «mbzrxpgjys» si arrivava al sito del BlackBerry. Ed entrambe queste strambe ricerche davano lo stesso risultato in Bing, insieme con altre sette del test di 100 «ricerche sintetiche» usate come polpette avvelenate.

Secondo Google, Microsoft userebbe la barra delle ricerche di Internet Explorer o la barra di Bing per monitorare quanto cercano gli utenti e così copiare i risultati di Google che non hanno. Ovviamente Microsoft ha negato di far ciò e di carpire informazioni dalle barre di ricerca oltre a quanto condiviso volontariamente dagli utenti.

Ma com'è partito tutto? Se n'è accorto il team che in Google si occupa della funzione suggerimenti sugli errori di battitura nelle ricerche degli utenti.

L'indizio è stato dato dalla parola «tarsorrhaphy», che riguarda una pratica chirurgica che consente di modificare la forma degli occhi, spesso scritta sbagliata. Google offriva i due risultati: quelli per la parola errata e quelli per la parola giusta suggerita come al solito, Bing solo i secondi, cosa impossibile se non dietro copiatura. Di lì gli ingegneri sono andati in cucina e hanno preparato le polpette, con un po' di cianuro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Fatto l’elenco, trovata la deroga. Prima ancora che l’Italia riapra, c’è chi non ha...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I lavori erano iniziati da tempo. Erano state le banche italiane a chiedere a Mts, il mercato all’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

C’è chi tenta di anticipare i tempi, come UniCredit. C’è chi, con operazioni piccole, cerca di...

Oggi sulla stampa