Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Gli studi si aprono all’IA

L’Intelligenza artificiale (IA) si sta lentamente facendo strada anche all’interno degli studi legali italiani. Sul tema delle tecnologie al servizio dell’avvocatura, negli Stati Uniti e nel Regno Unito sono già molto avanti, mentre in Italia l’IA sta trovando un freno soprattutto nella complessità di buona parte delle questioni legali che vengono sottoposte all’attenzione degli avvocati, e che rendono poco realizzabile dei meccanismi generalizzati di standardizzazione dei servizi legali, come quelli che l’IA può realizzare. Alcune attività routinarie, già oggi, vengono svolte da alcuni studi legali d’affari avvalendosi di software specifici, come le attività di due diligence, di ricerca prodromica all’attività di pareri e di predisposizione degli atti processuali. Ma la gran parte dell’attività di consulenza resta, e probabilmente resterà, almeno in un futuro prossimo, ancora nelle specifiche dell’attività dei professionisti. Così, almeno, è convinta buona parte degli avvocati che Affari Legali ha sentito questa settimana per capire quanto impatterà l’Intelligenza Artificiale sulla professione legale. Buona parte dei professionisti è convinto che, nella professione legale, l’IA sostituirà principalmente i lavori routinizzabili e di minor valore aggiunto, liberando così energie per il lavoro più elevato, cioè quello creativo, ovvero quello che dovrebbe creare più valore per la collettività. Certo, tutto questo dovrà avvenire in un sistema «umano», capace, cioè, di non far perdere completamente le radici della tradizione professionale, a cominciare da quell’attività di formazione giuridica che gli avvocati devono continuare a svolgere nei confronti delle nuove leve, alle quali il diritto va insegnato, senza delegare a un robot una funzione così delicata.

Roberto Miliacca

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa