Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Giustizia, è la volta di Renzi

La giustizia 2.0 del neo premier Matteo Renzi prenderà forma tra giugno e luglio. Lo ha annunciato l’ex sindaco nel corso del dibattito sulla fiducia, in senato. «C’è la necessità di fare della giustizia un asset reale per lo sviluppo del paese», ha detto Renzi, annunciando genericamente le misure che saranno trattate nel pacchetto che prenderà il nome del neoministro Andrea Orlando. «Oggi noi viviamo un tempo nel quale le difficoltà del processo civile sono tali per cui non soltanto se ne vanno gli investimenti (ed è un problema), ma se ne va anche la possibilità di credere realmente che il Paese sia recuperabile.

C’è questa stanca rassegnazione per cui si parte dal presupposto che tanto quando si entra in un’aula di tribunale non si sa come se ne esce». Una riforma a 360, quindi, è già nei piani del premier. Interverrà sicuramente sul processo amministrativo, specie in materia di appalti («siamo un paese in cui, negli appalti pubblici, lavorano più gli avvocati che i muratori. Negli appalti pubblici non c’è alternativa al ricorso sul controricorso con la sospensiva. Siamo al punto che i Tar discettano di tutto»). Ma anche sul processo telematico, accelerandone i tempi. Nel 2011, quando Renzi era ancora sindaco di Firenze, dalla Leopolda stilò le 100 priorità per il paese. Sulla giustizia voleva, per esempio, «una task force composta da magistrati in pensione e da giovani avvocati per affiancare i giudici in carica nello smaltimento in tempi veloci dell’arretrato giudiziario civile», e che gli avvocati venissero pagati solo sulla base di un preventivo sull’intero incarico. Gli avvocati, da quanto risulta ad Affari Legali, vogliono altro, come priorità. Speriamo si parlino.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Con una valutazione pari a tre volte i ricavi, ossia di 1,5 miliardi di euro, Cedacri sta per essere...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ecco uno squarcio sui ritardi del piano italiano per accedere ai 209 miliardi del Next Generation Eu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alla fine il governo ha deciso di sposare la linea del Comitato tecnico scientifico: scuole di ogni ...

Oggi sulla stampa