Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Giustizia, dalla carta al web

Il processo civile telematico, in vigore dal 30 giugno 2014, chiama all’appello gli avvocati. E il Consiglio nazionale forense detta le ultime istruzioni agli avvocati, sulla base della lettera inviata settimana scorsa dal ministro della giustizia, Andrea Orlando, dove erano anticipate le prossime tappe in vista del 30 giugno e le modifiche tecnico-normative in arrivo (si veda ItaliaOggi del 12 giugno scorso). Il Cnf ha infatti elaborato uno schema riassuntivo delle attività e delle scadenze sulla base di quanto annunciato dal Guardasigilli e una mappa concettuale per orientarsi negli adempimenti nella edizione straordinaria della newsletter. In pratica, è ribadito che il processo civile telematico sarà obbligatorio (cosiddetto «binario unico») per i procedimenti instaurati dal 30 giugno 2014. Per quelli precedenti, invece, il Pct sarà facoltativo (c.d. «doppio binario»). Per i procedimenti civili l’obbligatorietà è limitata agli atti endoprocessuali, ovvero fatta eccezione per quelli di costituzione in giudizio. Per i procedimenti esecutivi, invece, è limitata agli atti successivi al deposito dell’atto con cui inizia l’esecuzione, mentre per i procedimenti monitori, l’obbligatorietà fa eccezione solo per il cosiddetto decreto ingiuntivo europeo. Per quanto riguarda invece le procedure concorsuali, il telematico a binario unico riguarda le istanze di ammissione al passivo (via Pec) e il deposito degli atti e dei documenti da parte del curatore, del commissario giudiziale, del liquidatore, del commissario liquidatore e del commissario straordinario. Invece, restando nell’ambito delle procedure concorsuali, per ogni altro deposito diverso da quelli previsti come obbligatori in via telematica, vale il cartaceo a binario unico.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Con una valutazione pari a tre volte i ricavi, ossia di 1,5 miliardi di euro, Cedacri sta per essere...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ecco uno squarcio sui ritardi del piano italiano per accedere ai 209 miliardi del Next Generation Eu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alla fine il governo ha deciso di sposare la linea del Comitato tecnico scientifico: scuole di ogni ...

Oggi sulla stampa