Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Gioco di squadra con le banche tradizionali

Da una parte Fintech e innovazione, dall’altra i canali tradizionali di finanziamento ai quali gli italiani sono legati da sempre. Sembrerebbero due pianeti differenti, impossibili da mettere in comunicazione, eppure tra crowdfunding e banche i rapporti non sono tabù e anzi sarebbero (per entrambi ) da incentivare.
«Una collaborazione simile – sostiene Cassandra Gnatta, responsabile marketing di The Social Lender, piattaforma attiva nel lending destinato alle imprese – creerebbe vantaggi su entrambi i fronti: la partnership permetterebbe agli istituti tradizionali di ampliare l’offerta, attirando anche nuove fasce di clientela, mentre gli operatori del crowdfunding avrebbero a disposizione un’entità conosciuta sul territorio e strutturata per espandere l’attività».
Occorre superare diffidenze e resistenze culturali su entrambi i fronti, ma qualcosa si sta già muovendo: «casi interessanti di collaborazione fra banche e Fintech esistono in Spagna», conferma Gnatta, e anche nel nostro Paese alcuni istituti tradizionali appaiono già piuttosto attivi nel recepire gli sviluppi più innovativi anche sul fronte dei prestiti. Sarebbe la classica soluzione win-win che arreca benefici a tutte le parti in gioco.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ultimo miglio con tensioni sul piano italiano per il Recovery Fund. Mentre la Confindustria denuncia...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le diplomazie italo-francesi sono al lavoro con le istituzioni e con le aziende di cui Vivendi è un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La tempesta del Covid è stata superata anche grazie alla ciambella di salvataggio del credito, ma o...

Oggi sulla stampa