Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Gerico 2013, la quinta versione

Gerico 2013, modifiche in corsa. È stata, infatti, pubblicata sul sito dell’Agenzia delle entrate, la nuova versione del software Gerico 1.0.4 del 19 luglio 2013.

L’estate degli studi di settore sembra dunque non finire mai. Nonostante sia già scaduta la prima data utile per i versamenti, senza maggiorazione, dei soggetti obbligati alla compilazione del modello da allegare alla dichiarazione Unico 2013 e, sia ormai alle porte anche quella dei versamenti con lo 0,4% in più a titolo di interesse corrispettivo, le modifiche e le correzioni al software di calcolo escono a getto continuo. Assieme alle correzioni al software, anche le precisazioni di prassi amministrativa fornite con la circolare n. 23/E sono arrivate dopo la prima scadenza dei termini di pagamento senza maggiorazione. C’è da chiedersi quale sia la legittimità della maggiorazione stessa visto che il primo termine utile è solamente teorico per mancanza sia degli strumenti di calcolo aggiornati sia dei chiarimenti di prassi.

La nuova versione software riguarda in particolare due studi di settore delle attività professionali: quello degli studi legali (WK04U) e quello degli studi odontoiatrici (WK21U). Per lo studio di settore degli avvocati è stato adeguato il controllo bloccante del quadro «D» in relazione ai campi D02004, D02005 e D02006 mentre, in quello degli odontoiatri, la versione di Gerico 1.0.4 procede alla rimozione di un controllo bloccante tra i quadri D e G in relazione ai campi D04101 e G00901.

Come si evince dal suffisso, si tratta della quinta versione software con la quale i contribuenti ed i loro professionisti si trovano a dover fare i conti dal 27 maggio scorso, ossia dal debutto della prima versione software di Gerico 2013 quella denominata 1.0.0. Cinque aggiornamenti di Gerico significano cinque distinte release dei dichiarativi con la necessità di rivedere i calcoli già fatti e verificare che non ci siano variazioni ai lavori già svolti.

Una situazione di costante incerta quindi, quella in cui versano i contribuenti che, fino all’ultimo, restano in bilico tra un aggiornamento e una correzione di un errore di calcolo. Una situazione questa, in contrasto con le disposizioni dello statuto del contribuente, anche alla luce del fatto che i precedenti non sono confortanti, dato che, lo scorso anno, gli aggiornamenti del software furono cinque, con l’ultima versione (Gerico 2012 1.0.4) pubblicata il 5 settembre 2012.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa