Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Genta: Ubi guarda ancora a Bper

Ubi, prima dell’ops di Intesa Sanpaolo, era in trattativa con Bper per costituire un terzo polo bancario alternativo a Ca’ de Sass e Unicredit. Esso avrebbe prodotto anche l’ingresso di altre realtà di piccole e medie dimensioni. Una strada che alcuni soci forti della banca guidata dall’a.d. Victor Massiah sarebbero pronti a riprendere. Lo ha rivelato Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc, che possiede quasi il 6% dell’istituto lombardo, e membro del Patto Car.

«Prima dell’ops Ubi aveva allo studio la creazione del terzo polo bancario italiano, aggregando altre banche, prima fra tutte Banca popolare dell’Emilia Romagna, o altre», ha spiegato Genta a un quotidiano locale. «Perché, per la sua forza e le sue caratteristiche, Ubi è la più adatta per un ruolo aggregante di questo genere. Questa è una prospettiva che dal punto di vista industriale e del mercato ha un grande valore, e non l’abbiamo ancora abbandonata. Se l’ops Intesa non si realizzerà, probabilmente si riprenderà questa strada». Il numero uno della Fondazione Crc ha ribadito che quella avanzata su Ubi è «un’offerta senza possibilità di trattativa. Non ho mai incontrato l’.d. di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, «perché uno che dice “io non cambio niente di quello che ho offerto”, che cosa lo incontrerei a fare? La disponibilità deve essere reciproca».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Saranno anche «perdite solo sulla carta», come si è affrettato a sottolineare il vi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — Esistono 109.853 domande di cassa integrazione Covid giacenti: non sono state ancora a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Una possibile svolta sul caso Autostrade potrebbe essere maturata al Consiglio dei minist...

Oggi sulla stampa