Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Generali verso la vendita della Bsi Trattativa in esclusiva con Btg pactual

Generali avvia trattative in esclusiva per la vendita della Bsi con il gruppo d’investimento brasiliano Btg pactual, che in Italia è socio con il 2% di Mps, quota che fa parte del patto di sindacato sottoscritto con la Fondazione senese che ha venduto le azioni.
Il gruppo del Leone, il cui consiglio ieri ha approvato i conti trimestrali che saranno resi noti questa mattina, ha così fatto il primo importante passo verso la dismissione del 100% detenuto nella banca svizzera, asset inserito dal group ceo Mario Greco fra quelli considerati «non core» e quindi compreso nel pacchetto di 4 miliardi di dismissioni previste dal piano industriale, già realizzate per oltre metà dell’obiettivo.
Su Bsi, svalutata nel 2013 per 217 milioni, passo preliminare alla cessione, da tempo correvano voci di trattative. Ma Greco ha sempre sottolineato che Trieste intendeva vendere con beneficio, quindi a prezzi considerati adeguati. L’istituto, entrato nel perimetro delle Assicurazioni Generali nel 1998, ha progressivamente spostato il raggio del proprio interesse dall’area ticinese all’Oriente. Oggi è ben posizionata a Hong Kong e Singapore. Per Btg pactual, società che capitalizza 13 miliardi di dollari e ha 100 miliardi di franchi svizzeri in gestione, Bsi rappresenterebbe dunque un’acquisizione strettamente «core».
Per Trieste sarebbe un ulteriore passo verso il traguardo delle cessioni previsto nell’arco di piano e la concentrazione nel business assicurativo. La decisione di assegnare l’esclusiva per la trattativa non prevede una specifica delibera del board ma è molto probabile che ieri se ne sia parlato. Oggi, in conference call, è possibile che Greco fornisca sul punto ulteriori dettagli.
Per quanto riguarda i conti trimestrali, il consensus del mercato si orienta verso un risultato netto in linea o leggermente superiore a quello del primo trimestre 2013 (pari a 603 milioni). Il mercato si aspetta inoltre un incremento dell’indice Solvency, con un consensus a 151%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa