Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Generali, Scaroni lascia il consiglio

Paolo Scaroni si è dimesso dal consiglio delle Generali: la decisione, si legge in una nota del gruppo, «è legata a nuovi impegni lavorativi che rendono difficile svolgere con la dovuta dedizione l’incarico e potrebbero determinare eventuali conflitti d’interesse». Passo che il presidente del Leone Gabriele Galateri accoglie «con grande rammarico»: «Scaroni ha sempre dato uno straordinario contributo positivo ai lavori». L’ex amministratore delegato di Enel ed Eni e oggi vicepresidente di Rothschild si era autosospeso in maggio dal board triestino (dov’era presente dal 2007) dopo la condanna in primo grado per disastro ambientale relativo alla centrale Enel di Porto Tolle. Il passo indietro arriva a pochi giorni dall’assemblea convocata a Trieste per il 14 ottobre su revoca o reintegro. Appuntamento che si profilava delicato e che a questo punto non dovrebbe avere più luogo.
E sempre ieri Sergio Balbinot ha lasciato Generali, per approdare in Allianz. L’ex amministratore delegato del Leone a fianco di Giovanni Perissinotto e oggi numero due del group ceo Mario Greco, entra a far parte dal gennaio 2015 del board of management del gruppo tedesco (che ha governance duale) con responsabilità del business assicurativo nei paesi dell’Europa sud-occidentale, cioè Italia, Francia, Benelux, Grecia e Turchia.
Il passaggio di Balbinot, che sarà l’unico italiano nel vertice operativo della multinazionale tedesca delle polizze, è stato annunciato ieri insieme all’avvicendamento a capo di Allianz. Il supervisory board della compagnia tedesca ha accettato la richiesta di Michael Diekmann, 59 anni, e di Clement Booth (60), «di non estendere i rispettivi mandati» di ceo e componente il board of management «oltre il limite di età di 60 anni». Dieckmann, che resterà in carica fino all’assemblea del 6 maggio 2015, viene sostituito da Oliver Baete, 49 anni, con mandato fino al 30 settembre 2019. Dal 1993 al 2007 in McKinsey a New York e in Germania, è entrato nel board of management di Allianz nel 2008.
Balbinot nel dare le dimissioni dal Leone ha sottolineato che conserverà «sempre un ricordo particolare della indimenticabile esperienza professionale». E Greco lo ha ringraziato «a nome del consiglio e di tutti i colleghi per il grande contributo professionale dato alla compagnia in oltre 30 anni di attività». E a titolo personale «per il supporto al piano di rilancio della società e il sostegno» ricevuto dal suo arrivo in Generali due anni fa.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il progetto di fusione tra Fiat-Chrysler (Fca) e Peugeot-Citroën (Psa) si appresta a superare uno d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Davanti alle piazze infiammate dal rancore e dalla paura, davanti al Paese che non ha capito la ragi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Erogazioni in crescita l’anno prossimo per Compagnia di San Paolo, nonostante lo stop alla distrib...

Oggi sulla stampa