Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Generali lancia la polizza «a punti». Il premio è legato allo stile di vita

MONACO Quattromila punti se smetti di fumare, cento per ogni volta che vai in palestra, check-up medico ogni due anni 1.000 punti, dai 10 ai 24 chilometri in una sola volta in mountain bike 200. A seconda dello stile di vita si conquista un livello — bronzo, argento, oro e platino — che garantisce uno sconto fino all’11% sul premio della polizza vita e fino al 16% su quella per l’invalidità professionale. Parte dalla Germania il progetto «Vitality» di Generali in partnership con la sudafricana Discovery: un nuovo modello assicurativo per l’Europa basato sul comportamento dei clienti. Una sorta di «scatola nera», che registra le abitudini di vita, simile a quella installata nelle auto. Le prossime tappe saranno Francia e Austria.

«È un programma a cui il cliente aderisce in modo volontario» ha sottolineato Giovanni Liverani, ceo di Generali Deutschland. «L’obiettivo — ha spiegato Philippe Donnet, ceo del Gruppo Generali — è incentivare i clienti a scegliere uno stile di vita più sano». Gli sconti non sono solo sul premio assicurativo ma anche su alcuni prodotti dei partner di Generali Vitality. La decisione di lanciare il nuovo prodotto in Germania rientra nella strategia di riposizionamento di Generali nel business tedesco, dove è il secondo player (in Italia è primo) dietro Allianz: «Il potenziale di crescita è enorme — ha spiegato Liverani —, è un Paese di 80 milioni di persone con un’economia in crescita». Ormai i progetti più innovativi in ambito assicurativo riguardano la possibilità di incentivare i comportamenti virtuosi attraverso strumenti di analisi dei dati che permettono di individuare proposte di copertura individuali. In quest’ottica era nata nel 2015 l’acquisizione della società inglese MyDrive, specializzata nella profilazione degli stili di vita. Agli inizi del 2017 Vitality sbarcherà in Francia e Austria. «L’approccio sarà diverso — conclude Liverani —. Ci saranno maggiori collaborazioni a livello di aziende, saranno soprattutto i datori di lavoro a offrire il programma ai dipendenti. Anche in Austria Vitality sarà adattato alle condizioni del mercato locale. Poi arriverà l’Italia».

Ieri è stata anche giornata di nomine per Banca Generali. Il board ha nominato il nuovo presidente: Giancarlo Fancel, cfo di Generali Country Italia. Sono state inoltre cooptate due nuove consigliere: Azzurra Caltagirone, vicepresidente di Caltagirone Spa, e Cristina Rustignoli, direttore centrale di Banca Generali.

Francesca Basso

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Almeno per ora il pericolo è scampato. Ma è difficile capire quanto ancora la rete di protezione l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Mario Draghi ha deciso di scrivere personalmente il nuovo Recovery Plan italiano. Lo farà insieme a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Gli sherpa sono al lavoro per invitare Mario Draghi nella capitale francese. Emmanuel Macron vorrebb...

Oggi sulla stampa