Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Generali, balzo dei risultati Greco: i migliori da otto anni

Mario Greco arriva al terzo esercizio del suo mandato con il miglior utile operativo presentato al mercato dalle Generali negli ultimi otto anni, in crescita dell’11,3% a 2,8 miliardi nel semestre. Il risultato netto segna al 31 giugno un balzo del 21,6%), i premi lordi superano i 38 miliardi (+7,3%) grazie all’ incremento della raccolta vita (+10,6%). 
Greco sottolinea la performance di Banca
Generali che passa «di miglioramento in
miglioramento, fornendo un contributo sempre maggiore al nostro utile operativo».
Per la fine dell’anno l’attesa è «di migliorare significativamente l’utile netto rispetto al 2014, mantenendo l’elevata crescita della redditività raggiunta al semestre», afferma l’ammini-stratore delegato del Leone sottolineando come
«in soli tre anni sia stato realizzato uno dei turnaround più complessi del settore assicurativo». Aumenterà la generazione di cassa e la cedola che Generali distribuirà agli azionisti per l’esercizio 2015 sarà dunque «il primo tassello» di quanto previsto nel piano al 2018, ossia il pagamento ai soci di oltre 5 miliardi di euro in quattro anni. Il manager confida nella risposta del mercato: «I titoli seguono i risultati della società. E con questi risultati iniziamo a far vedere la strategia».
Greco ha escluso piani di grandi acquisizioni del gruppo che con i suoi 28 miliardi di capitalizzazione è già la terza assicurazione del mondo. La crescita è organica e le acquisizioni che contano sono quelle magari piccole ma altamente strategiche come nel caso della start up inglese MyDrive che rafforza Trieste nel mondo dei Big Data e, conferma Greco, renderà l’offerta assicurativa sempre più profilata su bisogni e preferenze del cliente. È un nuovo modo di analisi dei dati che fornisce indicazioni sempre più preziose per la selezione del rischio in base ai comportamenti di guida e alla frequenza di utilizzo del mezzo. «Si va rapidamente verso un mondo pay per use», dice Greco osservando che anche la struttura dei prezzi deve essere sempre più dinamica sul mercato retail.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Primo giorno di lavoro in proprio per Francesco Canzonieri, che ha lasciato Mediobanca dopo cinque a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

 Un passo indietro per non sottoscrivere un accordo irricevibile dai sindacati. Sarebbe questo l’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doveva essere una Waterloo e invece è stata una Caporetto. Dopo cinque anni di cause tra Mediaset e...

Oggi sulla stampa