Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Garantito il microcredito

Il microcredito spicca il volo. I giovani imprenditori e i professionisti (o aspiranti tali), purché titolari di partita Iva da meno di cinque anni, anche prima della presentazione della richiesta del finanziamento a un soggetto finanziatore (richiesta che può arrivare fino a 25 mila euro per ciascun beneficiario), potranno presentare al gestore del fondo centrale la richiesta di prenotazione delle somme necessarie alla copertura finanziaria della garanzia sui finanziamenti.

La sezione del fondo centrale di garanzia dedicata al microcredito dispone di risorse pari a 30 mln di euro, stanziate dal ministero dello sviluppo economico, a cui si aggiungono i versamenti volontari, tra cui quelli operati dai parlamentari del gruppo del Movimento5stelle. La richiesta di prenotazione è presentata online, accedendo all’apposita sezione del sito internet del fondo (www.fondidigaranzia.it) dedicata al «microcredito», previa registrazione e utilizzo delle credenziali di accesso rilasciate. Tutto questo lo prevede il decreto firmato dal ministro allo Sviluppo economico, Federica Guidi, del 18 marzo 2015 che si appresta ad approdare in Gazzetta Ufficiale. Nell’attesa si registra un boom di accessi alla pagina speciale del sito www.consulentidellavoro.it contenente le istruzioni disponibili in attesa della piena operatività della procedura: oltre 100 mila gli accessi negli ultimi venti giorni, con un’impennata nell’ultima settimana. Non solo: sfiorano quota 50 mila le visite effettuate da tutte le regioni d’Italia all’elenco dei Consulenti del lavoro disponibili a fornire una prima assistenza gratuita sullo strumento.

Il meccanismo. A seguito della presentazione della richiesta di prenotazione della garanzia, il sistema informativo del fondo attribuisce automaticamente un codice identificativo alla richiesta di prenotazione presentata dal soggetto beneficiario finale e produce la conseguente ricevuta dell’avvenuta prenotazione delle risorse, che il soggetto beneficiario finale deve produrre al soggetto finanziatore al quale intende richiedere il finanziamento. La prenotazione resta valida per cinque giorni lavorativi successivi alla data del suo inserimento sul sistema informativo del fondo. Entro il predetto termine, la prenotazione deve essere confermata, a pena di decadenza, dal soggetto finanziatore prescelto, che attesta di aver ricevuto dal soggetto beneficiario finale formale richiesta di finanziamento. A tal fine, il soggetto finanziatore accede alla sezione «microcredito» del sito internet del fondo, utilizzando, oltre alle credenziali di accesso rilasciate dal gestore in sede di abilitazione a operare con il fondo, il codice identificativo della prenotazione. La prenotazione conserva la sua validità per sessanta giorni successivi alla data della conferma. Nel caso in cui il soggetto finanziatore intende concedere il finanziamento richiesto al soggetto beneficiario finale deve, entro il predetto termine, inviare al gestore del fondo la relativa richiesta di garanzia. Nel caso in cui la richiesta di garanzia sia presentata oltre il predetto termine, la prenotazione decade e le risorse accantonate rientrano nella disponibilità del fondo. Al fine di agevolare i beneficiari finali, nella sezione del sito web dedicata al «microcredito», è riportato l’elenco dei finanziatori abilitati a operare con il fondo. La garanzia per le pmi (di cui alla legge n. 662/1996) potrà essere richiesta dal finanziatore fino alla misura massima dell’80% dell’ammontare del prestito, tenuto conto di capitale e interessi.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il terzo polo? Non è un'ossessione. Banco Bpm in saluto. Balliamo anche da soli. Leggi l'artico...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Lo studio della School of Management del Politecnico. Il virus ha certamente favorito l'uso del den...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Prende corpo il progetto di allargare l’Ape sociale e renderla strutturale, come forma per antici...

Oggi sulla stampa