Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Franco: un nuovo decreto Sostegni Per Gelmini riaperture da maggio

Mentre continuano le proteste di commercianti, ristoratori e ambulanti contro le chiusure decretate dal governo, il ministro dell’Economia, Daniele Franco, conferma che arriveranno nuovi sostegni alle imprese. E il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, ribadisce l’importanza di non ritirare troppo presto gli aiuti all’economia, almeno finché la pandemia non sarà domata dai vaccini. Un messaggio di speranza per i piccoli imprenditori arriva anche dalla ministra degli Affari regionali, Mariastella Gelmini. «Aperture ci saranno, soprattutto da maggio, forse qualcosa già dal 20 di aprile», ha detto intervenendo agli Stati generali del settore matrimoni ed eventi, uno dei più colpiti dalla crisi e per il quale, ha assicurato, «col prossimo scostamento di bilancio» ci saranno sostegni ad hoc.

Della necessità di aumentare ancora il deficit per il 2021, dopo i 32 miliardi già autorizzati dal Parlamento e con i quali è stato finanziato il decreto legge Sostegni, ha parlato ieri Franco nella conferenza stampa al termine della seconda riunione annuale del G20 di cui l’Italia è presidente di turno. Il ministro ha detto che nelle prossime settimane il governo presenterà il Def, Documento di economia e finanza, e chiederà un «nuovo scostamento di bilancio che verrà utilizzato per un altro decreto Sostegni». Si parla di una trentina di miliardi, anche se Forza Italia, con Antonio Tajani, ribadisce la richiesta di «uno scostamento di 20 miliardi ogni mese». Dopo gli aiuti a imprese e famiglie, ha detto Franco, «gli interventi più strutturali verranno indicati nel Piano nazionale di ripresa e resilienza che verrà presentato alla Commissione europea entro la fine di aprile» per ottenere i circa 200 miliardi destinanti all’Italia. Nel Def verranno aggiornate le stime di crescita del Pil nel 2021, probabilmente tra il 4 e il 4,5% (rispetto al 6% previsto in precedenza). «Il primo trimestre di quest’anno — ha detto Franco — sarà in leggera flessione. Poi ci aspettiamo una ripresa nel secondo che dovrebbe accentuarsi nel terzo e quarto, in relazione alla graduale riapertura delle attività economiche». La situazione rimane incerta e legata al successo della campagna vaccinale, ha aggiunto Visco, mentre l’Istat, nel Rapporto sulla competitività, dice che quasi la metà delle imprese italiane sono «strutturalmente a rischio» e una su tre pensa di non farcela a superare la pandemia. «Sono molto preoccupato — dice il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio —. Abbiamo bisogno di un provvedimento particolare per le nostre piccole imprese». Infine, Franco ha annunciato che l’accordo sulla tassazione internazionale potrebbe essere raggiunto al meeting del G20 di luglio a Venezia.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vogliono trasformare Wall Street nella loro foresta di Sherwood. E per mantenere la promessa di rub...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il cloud sovrano dove migrare i dati informatici della Pubblica amministrazione sarà gestito solo ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Se fosse ancora necessario, nelle prossime settimane dal palazzo più importante della giustizia it...

Oggi sulla stampa