Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fonsai, i profitti balzano a 171 milioni

MILANO — Semestre decisamente positivo per Fonsai. La compagnia, ormai sotto la gestione Unipol, ha registrato un utile netto consolidato nel primo semestre del 2013 di 171,5 milioni contro i 25 dello stesso periodo 2012.
Positiva la raccolta: quella diretta complessiva ammonta infatti a 5.333 milioni, in crescita del 6,4% rispetto al primo semestre 2012. Per quanto riguarda solo il settore danni, invece, la raccolta da lavoro diretto ha raggiunto i 3.049 milioni, il 10,4% in meno rispetto ad un anno fa (con un calo ancora più accentuato nei rami danni). Il settore registra anche un forte decremento del denunciato, come evidenzia una nota della società, con conseguente riduzione della frequenza dei sinistri. Il “combined ratio” – uno dei principali indicatori della redditività per le società del settore assicurativo – è risultato anch’esso in miglioramento, al 92,6%, contro il 99,6% del primo semestre 2012.
In forte aumento la raccolta diretta complessiva del settore vita, pari a 2.284 milioni, cioè il 41,6% in più rispetto al primo semestre 2012, grazie al contributo del comparto della bancassicurazione, che nel semestre ha rappresentato il 73% del totale della raccolta. Negativo invece l’andamento del settore immobiliare (meno 26 milioni il risultato prima delle imposte, in linea con il semestre corrispondente dell’anno prima). Anche il settore “Altre attività” segna un rosso prima delle imposte di 36 milioni, prevalentemente causato dal risultato della catena alberghiera Atahotels e delle strutture sanitarie di proprietà. Per Atahotels e le cliniche, si legge ancora nella nota del gruppo, «sono in fase di attuazione una serie di iniziative di ristrutturazione e riorganizzazione finalizzate al riequilibrio finanziario ed economico». Il patrimonio netto consolidato, infine, è pari a 2.866 milioni di euro da 2.763 milioni al 31 dicembre 2012.
Infine il margine di solvibilità, che si è attestato a 1,2 volte i requisiti regolamentari richiesti (era 1,1 al 31 dicembre scorso).
Per quanto riguarda le prossime attività propedeutiche alla fusione tra il gruppo Fonsai e Unipol assicurazioni, autorizzata dall’Ivass lo scorso 25 luglio, nei prossimi mesi si proseguirà nelle già avviate attività inerenti l’operazione di integrazione», ha sottolineato Fonsai, «nel rispetto delle condizioni già comunicate al mercato». La fusione, continua ancora la nota, «costituisce un passaggio essenziale e integrante » ed è volta a «creare un operatore di primario rilievo nel settore assicurativo».
In mattinata erano stati approvati anche i risultati relativi alla controllata Milano assicurazioni. Il semestre si è chiuso con un utile netto consolidato di 92,8 milioni (3,1 milioni nel corrispondente semestre 2012). La raccolta complessiva, comprensiva delle polizze di investimento dei rami vita, ammonta a 1.439 milioni, in flessione del 12,3% rispetto ai 1.641 milioni dell’analogo periodo del 2012.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ancora un semestre di transizione per il gruppo Enel. La società leader del settore energia - nonc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo un anno di trattative Unicredit, con accelerazione da pochi attesa, irrompe verso l’acquisiz...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A un certo punto della trattativa a un ministro dei 5 Stelle scappa detto che «qui crolla tutto»....

Oggi sulla stampa