Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fondo perduto, istanze al via

Da oggi al via le istanze per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dal decreto Sostegni (41/2021). L’Agenzia delle entrate aprirà il canale informatico: una finestra che fino al 28 maggio servirà l’inoltro delle domande da parte di 2.800 mila partite Iva. Un’attesa che è quella da click day anche se, attenzione, non si tratta di un indennizzo a chi è più veloce. Gli aiuti stanziati dal decreto ammontano a 11,5 miliardi. Il presidente del consiglio Mario Draghi ha indicato come cronoprogramma per l’erogazione dei fondi l’avvio da oggi delle istanze sulla piattaforma e gli accrediti a partire dall’8 aprile. Molto probabile tuttavia che oggi risulti percorribile solo il canale del cosiddetto fai-da-te e cioè l’inoltro delle istanze in via autonoma. Per chi si avvale dell’intermedario è possibile che operativamente la procedura parta con qualche giorno di ritardo causa aggiornamenti che le case di software stanno ultimando. La procedura dei nuovi sostegni è tutt’altro che intuitiva: «Le case di software stano facendo il massimo per assicurare la procedura nuova nel più breve tempo possibile», spiega a ItaliaOggi Roberto Bellini, direttore generale di Assosoftware, «la gestione è nuova per quanto simile alla precedente ma c’è bisogno di una procedura di estrazione dei dati contabili per cui è necessario servirsi di un sistema contabile integrato». Sconsigliato insomma il fai-da-te: i dati da inserire e da recuperare se non maneggiati con cura sono ad alto rischio di errore e, conseguenza più importante, di scarto dell’istanza. Anche l’Agenzia nella sua guida mette bene in evidenza che gli errori più frequenti che hanno portato agli scarti e ai problemi nelle precedenti finestre di indennizzo hanno riguardato l’abbinamentro tra i codici fiscali e l’Iban del conto su cui accreditare i soldi. Una volta inviata l’istanza sarà però possibile correggerla con una nuova entro il 28 maggio.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non è stata una valanga di adesioni, ma c’è tempo fino a domani per consegnare le azioni Creval ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un altro passo avanti su Open Fiber, la rete oggi controllata alla pari 50% da Cdp e Enel, per accel...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il «passaggio di luglio» con la fine del blocco dei licenziamenti per le imprese dotate di ammorti...

Oggi sulla stampa