Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fondiario, nasce Gardantcon una dote di 45 miliardi

Credito Fondiario si fa in due e dà vita a Gardant, un nuovo gruppo interamente dedicato all’attività di credit servicing e investimento in crediti illiquidi e deteriorati (Npl). Il consiglio di amministrazione del gruppo bancario lo scorso 28 giugno ha approvato un’operazione di riorganizzazione societaria che scorpora da Credito Fondiario tutte le attività di debt servicing e debt purchasing (contratti, risorse, piattaforme, capitale) per dare luogo a due realtà indipendenti.

Da un lato Credito Fondiario, che «prosegue la sua attività come challenger bank specializzata per corporate e piccole e medie imprese italiane», ha spiegato Iacopo De Francisco, direttore generale di Cf. Dall’altro Gardant, che eredita dal gruppo madre 45 miliardi in gestione con oltre 1,2 miliardi di investimenti maturati nel corso di 8 anni.

Il nuovo gruppo, che in continuità con l’attuale assetto azionario sarà controllato all’87% dal fondo americano Elliott, sarà operativo a partire dalle prossime settimane e vedrà alla guida Mirko Briozzo, amministratore delegato della holding Gardant, insieme a Guido Lombardo, amministratore delegato della società di gestione del risparmio Gardant Investor. Presidente sarà invece Flavio Valeri, già numero uno di Deutsche Bank in Italia, mentre la Sgr sarà presieduta da Antonino Turicchi, ex direttore generale della Cassa depositi e prestiti dal 2002 al 2009. L’operazione di Credito Fondiario nasce anche come risposta al «fuoco amico» del cosiddetto “calendar provisioning”, ovvero la normativa europea, in vigore dal 2019, che prevede la svalutazione fino al 100% degli Npl nel giro di sette anni.

«Dopo 120 anni di storia Credito Fondiario inizia una nuova avventura», ha concluso il presidente di CF Panfilo Tarantelli, che ha ribadito come i due gruppi saranno, per usare la felice espressione di Guido Lombardo, «cugini ma sempre vicini». Tra loro e, ci auguriamo, agli investitori.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il terzo polo? Non è un'ossessione. Banco Bpm in saluto. Balliamo anche da soli. Leggi l'artico...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Lo studio della School of Management del Politecnico. Il virus ha certamente favorito l'uso del den...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Prende corpo il progetto di allargare l’Ape sociale e renderla strutturale, come forma per antici...

Oggi sulla stampa