Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fondi Horizon, patto Intesa-Cnr

Accordo quadro tra Intesa Sanpaolo e il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) per facilitare l’accesso delle pmi all’innovazione. Focus dell’intesa i finanziamenti europei del nuovo programma di sostegno alla ricerca e sviluppo Horizon Europe; piano, che metterà a disposizione delle imprese europee circa 100 miliardi di euro. Obiettivo: dare più opportunità di crescita alle imprese italiane, pmi in primis, non in grado di coglierle autonomamente vista la complessità delle procedure d’accesso. A riprova di ciò l’insoddisfacente tasso di partecipazione a Horizon registrato negli ultimi anni dalle imprese. Tornando all’accordo, questo serve a intensificare i rapporti di collaborazione tra Intesa e Cnr per:

• favorire e stimolare la cooperazione tra i centri di ricerca e le imprese, consentendo a queste ultime l’accesso ai servizi offerti dal Cnr, anche tramite servizi e prodotti di finanziamento Intesa che aiutino a moltiplicare le occasioni di trasferimento tecnologico;

• promuovere la partecipazione delle imprese alle iniziative dell’Unione europea alla luce delle opportunità offerte dai programmi Ue;

• intraprendere attività congiunte di ricerca, formazione avanzata, innovazione, trasferimento tecnologico, riguardanti tematiche di interesse comune.

«Questa iniziativa», ha spiegato Stefano Barrese, responsabile della divisione Banca dei territori di Intesa Sanpaolo, «ci consente di mettere a disposizione di pmi e start-up un ulteriore strumento di crescita sul fronte dell’innovazione». «Intesa», ha chiosato Barrese, «è leader in Italia nel finanziamento all’innovazione con circa 2 mld di euro erogati dall’avvio dell’attività, a sostegno di oltre 1.700 progetti per un valore di investimenti complessivi pari a oltre 3,8 miliardi di euro». Il Cnr, invece, fornirà alle imprese una serie di servizi di natura finanziaria e non (dai servizi informativi e formativi, alla consulenza tecnologica e industriale, al coaching, allo scouting di partner, alla tutela e valorizzazione della proprietà intellettuale), affinché soprattutto pmi e start-up italiane possano partecipare in maniera competitiva e consapevole ai bandi europei. In più, le strutture di Intesa lavoreranno col Cnr per organizzare corsi in tema di tecnologia e fondi europei.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La crisi generata dal coronavirus colpisce frontalmente l’economia reale ma rischia di riflettersi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — Lavoratori pagati dalle banche anziché dall’Inps. È la soluzione che il governo sta pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

BERLINO — La Bce ha deciso un altro passo importante. Per il bazooka appena sfoderato da 750 mili...

Oggi sulla stampa