Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fisco soft con mol 2013 positivo

Il margine operativo lordo (mol) positivo nell’anno 2013 non costituisce causa di disapplicazione per le società in perdita sistemica per il periodo d’imposta 2013. Garantisce, infatti, alle stesse l’esimente per i prossimi tre periodi d’imposta. A seguito dell’introduzione, a opera dell’art. 2 del dl 138/2011 (Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo), della fattispecie delle società in perdita sistematica, quale nuova categoria di società non operative, il provvedimento direttoriale dell’11 giugno 2012 ha previsto delle cause di disapplicazione specifiche per tali società.

Queste, infatti, devono essere verificate in uno dei tre anni in cui la società ha dichiarato una perdita fiscale e non nel periodo d’imposta in cui la società assume lo status di società in perdita sistematica. Le disposizioni del dl 138, infatti, prevedono che la società è considerata in perdita sistematica nel periodo d’imposta successivo a quello in cui sono dichiarate tre perdite fiscali consecutive, ovvero due perdite e un reddito imponibile inferiore al minimo. La conseguenza è che per il periodo d’imposta 2013 si deve aver riguardo al triennio 2010-2012 quale arco temporale per la verifica del presupposto. Tra le diverse cause di disapplicazione contemplate, provvedimento dell’11 giugno 2012, è prevista la fattispecie del mol positivo. Secondo quanto stabilito dalla lettera f) del provvedimento, il mol è determinato dalla differenza tra il valore della produzione (aggregato A del conto economico) e i costi della produzione (aggregato B del conto economico), senza tener conto degli ammortamenti e degli accantonamenti. Successivamente, le Entrate con la ris. n. 107/E/2012, al fine di parificare il trattamento dei beni detenuti in locazione finanziaria con quelli acquisiti in proprietà, ha precisato che nella determinazione del mol devono essere esclusi, al pari degli ammortamenti, anche i canoni di leasing relativi ai beni strumentali indicati nella voce B.8 del conto economico. Come anticipato, la causa di disapplicazione descritta, applicabile solo nella fattispecie delle società in perdita sistematica, deve essere verificata, al pari delle altre indicate nel provvedimento 11 giugno 2012, in almeno uno dei tre periodi d’imposta precedenti, ossia nel triennio di osservazione in cui la società ha dichiarato tre perdite fiscali consecutive (ovvero due perdite e un reddito imponibile inferiore al minimo). In tali casi, infatti, il periodo d’imposta in cui il mol è positivo viene espulso dal triennio di osservazione, con conseguente venir meno dello status di società in perdita sistematica. Tuttavia, se il mol positivo dovesse verificarsi solo per il periodo d’imposta 2013, ma non anche in uno dei tre periodi d’imposta in perdita (2010-2012), la società è comunque considerata in perdita sistematica per il periodo d’imposta 2013, ma si garantisce l’esimente per i prossimi tre anni (fermo restando che continui a dichiarare delle perdite), poiché dal prossimo periodo d’imposta il 2013 entra nell’ambito del triennio di osservazione. In buona sostanza è, quindi, possibile schematizzare le seguenti situazioni (ipotizzando una società in perdita fiscale negli anni dal 2010 al 2012):

– mol positivo nell’anno 2010: disapplicazione della disciplina delle società in perdita sistematica solo per il periodo d’imposta 2013;

– mol positivo nell’anno 2011: disapplicazione della disciplina delle società in perdita sistematica per i periodi d’imposta 2013 e 2014;

– mol positivo nel periodo d’imposta 2012: disapplicazione della disciplina delle società in perdita sistematica per i periodi d’imposta 2013, 2014 e 2015;

– mol positivo nel periodo d’imposta 2013: applicazione della disciplina delle società in perdita sistematica per il periodo d’imposta 2013 e disapplicazione per i periodi d’imposta 2014, 2015 e 2016.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa