Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fineco torna sul mercato dei mutui

Fineco torna sul mercato dei mutui. Da fine mese la società del gruppo UniCredit riprenderà (non accadeva dal 2008) ad erogare prestiti agganciati all’acquisto della casa, così come surroghe di vecchi mutui stipulati presso altre banche.
Ed è proprio il potenziale offerto dal mercato delle surroghe ad avere spinto la società a puntare nuovamente sul mercato dei mutui. «I clienti Fineco hanno mutui in essere con altre banche per un controvalore di 8,5 miliardi – spiega Paolo Di Grazia, vice direttore di FinecoBank -. Dato che si tratta di mutui già sottoscritti e sui quali i clienti stanno pagando nella maggior parte dei casi tassi più alti di quelli attuali, abbiamo deciso di puntare molto sulle surroghe dando la possibilità ai clienti Fineco di spostare il vecchio mutuo presso la nostra banca offrendogli tassi che permettano loro un abbattimento della rata».
L’offerta contempla mutui sia a tasso fisso che variabile per una durata dai 10 ai 25 anni. Lo spread (il margine applicato dalla banca da aggiungere all’Euribor a 3 mesi e all’Euriris di periodo per ottenere il tasso finale rispettivamente di un mutuo a tasso variabile e fisso) cambia in relazione al loan to value (percentuale del finanziamento in relazione al valore dell’immobile), al tipo di tasso e alla durata. Per loan to value non superiori al 50% lo spread è allo 0,7% (in caso di acquisto) e all’1% (in caso di surroga). Man mano che il loan to value aumenta sale anche lo spread per arrivare all’1,7% nel caso di mutui superiori al 70% del valore dell’immobile.
Non solo mutui. Fineco amplia l’offerta di credito anche con il nuovo fido con pegno rotativo. Un prodotto rivolto a tutti, compresa la fascia private della clientela (dato che il massimale arriva fino a 1,5 milioni di euro). Dando in pegno i titoli in portafoglio (con possibilità di ruotarli nel tempo) i clienti possono accedere a un fido a tasso variabile a un Taeg (Tasso annuo effettivo globale) dell’1,45%.
Inoltre, nel campo dei prestiti personali fino al 30 novembre è possibile accedere a finanziamenti di liquidità (senza ipoteche o pegni quindi) al Taeg promozionale del 4,37%.

Vito Lops

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Quota 100 non è solo la misura pensionistica del governo Conte 1. È anche il numero di miliardi ch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dieci giorni per tener fede agli accordi del 14 luglio. Se entro il 10 ottobre non si chiuderà la p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Bce potrebbe far cadere il suo tabù più grande: consentire all’inflazione di salire temporane...

Oggi sulla stampa