Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fed non alza i tassi: è troppo presto

Neanche questa volta, come nelle altre 53 precedenti, la Federal Reserve ha voluto alzare i tassi di interesse americani. Ieri, infatti, al termine della riunione del Fomc (Federal open market committee), il comitato per il credito ha confermato all’unanimità che i tassi a breve sui Fed funds resteranno tra lo 0 e lo 0,25%, continuando ad alimentare con denaro a basso costo la ripresa americana. E come abili giocatori di poker, né il presidente della Fed Janet Yellen, né gli altri banchieri del comitato, hanno dato alcuna indicazione di voler invertire la rotta nella prossima riunione di settembre, come molti pensano, o in quella di dicembre. Da tempo Wall Street paventa quella stretta, anche se gli analisti sono ormai convinti che l’economia sia ormai pronta a sostenerne l’onda d’urto.
Il comunicato finale di ieri della Fed ricalca quello del mese scorso, notando che l’economia americana cresce a ritmi “moderati” e che l’inflazione è ancora sotto l’obiettivo del 2%. L’unica vera novità del documento riguarda il mercato del lavoro: la Fed evidenzia i “solidi” progressi nell’occupazione, che, se dovessero essere confermati la settimana prossima con i dati di luglio, sarebbero un elemento decisivo nel giustificare l’abbandono della strategia di bassi tassi di interesse con cui gli Usa hanno risposto – con successo – alla tempesta di Wall Street a alla grande recessione. Ieri intanto le Borse cinesi hanno recuperato (an che se i timori restano) mentre quelle europee sono rimaste stazionarie . Dopo un attimo di incertezza subito dopo il comunicato della Fed, anche gli indici di Wall Street sono saliti. A un’ora dalla chiusura il Dow Jones guadagnava 131 punti con un aumento dello 0,74 per cento.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa