Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fca, vendite in aumento del 4% in Usa La corsa dei marchi Chrysler e Jeep

Jeep spinge le vendite a stelle e strisce di Fiat Chrysler. Le auto Fca immatricolate sul mercato statunitense sono salite a maggio per il 62esimo mese consecutivo, con un balzo del 4%, a 202.227 unità, rispetto allo stesso periodo del 2014: il miglior maggio dal 2005. In crescita tutti i marchi, da Chrysler a Dodge Challenger, tranne Fiat. «Continua la scia di record per il marchio Jeep, che a maggio segna un primato mensile assoluto. Nonostante un giorno di vendite in meno rispetto a maggio 2014, siamo riusciti — ha spiegato Reid Bigland, responsabile commerciale per gli Usa — a superare le 200.000 unità vendute per la prima volta da marzo 2007». 
Con un aumento delle immatricolazioni del 32%, il marchio Chrysler ha registrato il miglior maggio dal 2008 e l’undicesimo mese consecutivo di crescita. Jeep ha incassato un balzo delle vendite del 13%, nel ventesimo mese consecutivo di crescita, e il brand Ram Truck ha segnato un incremento del 12%, nel miglior maggio dal 2005. Le immatricolazioni complessive del marchio Fiat sono invece scese del 19%, mentre sul fronte Dodge Challenger la crescita è del 29%.
In Canada Fca ha venduto a maggio 31.617 unità: il miglior mese in 90 anni di storia. In Germania, invece, le immatricolazioni del brand Fiat sono scese del 9,8% a 7.035 unità con una quota di mercato del 2,7%.
Tornando al Nord America — secondo quanto riporta «Reuters» facendo riferimento a fornitori a conoscenza dei piani della società — Fiat Chrysler avrebbe rinviato il lancio o il restyling di almeno 12 modelli. I rinvii, continua l’agenzia, potrebbero portare a ritardi sul versante degli investimenti, mentre il gruppo è alla ricerca di un partner. Altre fonti indicano una possibile rimodulazione. Fca, da parte sua, ha parlato di «piani flessibili e fluidi, con la possibilità di aggiungere dei veicoli, spostarne alcuni in avanti e allungare il ciclo di vita di altri». «Guardiamo a questi programmi veicolo per veicolo», ha aggiunto il gruppo. Nel frattempo la National Highway Traffic Safety Administration ha convocato un’udienza pubblica per il 2 luglio sulla gestione di 20 richiami di sicurezza da parte di Fca.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Primo giorno di lavoro in proprio per Francesco Canzonieri, che ha lasciato Mediobanca dopo cinque a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

 Un passo indietro per non sottoscrivere un accordo irricevibile dai sindacati. Sarebbe questo l’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doveva essere una Waterloo e invece è stata una Caporetto. Dopo cinque anni di cause tra Mediaset e...

Oggi sulla stampa