Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fca Bank inaugura il primo bond da un miliardo di euro

Debutto con il botto per il primo bond della banca del gruppo Fiat-Chrysler che ieri ha collocato un titolo da un miliardo di euro raccogliendo richieste per oltre 5 miliardi. Annunciato anche l’avvio del road show di Ansaldo Energia per un’emissione da 400 milioni di euro.
L’avvio di settimana è stato movimentato sul mercato primario obbligazionario dal lancio della prima obbligazione per Fca Bankdalla sua costituzione lo scorso gennaio. Il titolo della finanziaria, nata dalla joint venture tra il gruppo Fiat-Chrysler e Credit Agricole paritetica al 50 per cento, è stato collocato attraverso Fca Capital Ireland è garantito da Fca Bank che ha ottenuto un rating investment grade da Moody’s (Baa3) e da Fitch (BBB-) e subinvestment grade da S&P’s (BB+).
Il bond è in due tranche, la prima con scadenza a due anni e mezzo a tasso variabile da 300 milioni di euro e una a cinque anni a tasso fisso da 700 milioni di euro. Per la tranche a tasso variabile il rendimento è stato fissato a 90 punti base sopra il tasso Euribor a 3 mesi, al di sotto dell’indicazione dell’apertura in area 105 punti base, poi rivista tra 90 e 95. Rivista al ribasso anche la tranche a tasso fisso con il rendimento fissato ad uno spread di 122 punti base sul tasso midswap, dopo una prima indicazione in area 135 pb e una cedola all’1,375 per cento. Il collocamento è stato seguito da BofA Merrill Lynch, Credit Agricole, Citi, JP Morgan e UniCredit. La scorsa settima il gruppo Fca aveva lanciato un bond senior unsecured in due tranche da 3 miliardi di dollari raccogliendo richieste per 10 miliardi e fissando un costo del funding in media del 5 per cento.
Con questa prima operazione sul mercato dei capitali, Fca Bank inaugura il modello di banca interna già presente in altri gruppi automobilistici europei come Peugeot, Renault o Volkswagen. L’obiettivo è di creare uno struttura finanziaria in grado di potere approfittare delle condizioni dei mercati in modo ottimale anche potendo accedere direttamente ai finanziamenti della Bce come già succede per le altre banche.
Partirà mercoledì, invece, il road show di Ansaldo Energia che ha dato mandato ad un gruppo di banche di organizzare una serie di incontri con investitori europei per il lancio del suo primo bond stimato in 400 milioni di euro: il titolo potrebbe essere lanciato il prossimo lunedì se le condizioni del mercato lo consentiranno. Il primo incontro di terrà a Milano e nei giorni successivi farà tappa a Londra, Amsterdam e Parigi. Le banche che sono state chiamate a curare il collocamento del bond sono Banca Imi, Bnp Paribas, Credit Agricole, Commerzbank, Hsbc, Santander e UniCredit. Ansaldo Energia che lo scorso anno ha ceduto una quota agli investitori cinesi, oggi è controllata dal Fondo Strategico Italiano con circa il 45%, Shanghai Electric Corporation con il 40% e Finmeccanica con il 15 per cento.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non deve essere stato facile occupare la poltrona più alta della Bce nell’anno della peggiore pes...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Prelios Innovations e Ibl Banca (società attiva nel settore dei finanziamenti tramite cessione del ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La pandemia ha spinto le famiglie italiane a risparmiare di più. E questo perchè il lockdown e le ...

Oggi sulla stampa