Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

E-fattura, infrastrutture informatiche insufficienti

Fattura elettronica obbligatoria dal 1°gennaio 2019: i commercialisti sono pronti, hanno compiuto gli investimenti e la formazione richiesti. Il sistema Paese no, le infrastrutture sono insufficienti, le piattaforme informatiche inadeguate. È la denuncia che arriva dall’Adc, l’associazione dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.
«La domanda – denuncia Andrea Borsato di Adc Latina, provincia vittima di nubifragi nei giorni scorsi – nasce spontanea: quando hanno pensato all’introduzione della fattura elettronica, hanno verificato o quantomeno pianificato la presenza di infrastrutture in tutto il Paese?». La medesima denuncia era stata avanzata durante il convengo bresciano di Adc nazionale l’8 e 9 novembre: troppo spesso vengono richiesti ai commercialisti adempimenti che poi si rivelano impossibili da realizzare, causa insufficienza di infrastrutture tecnologiche e sistemiche.
«I dottori commercialisti portano avanti una mole gravosa di adempimenti e scadenze, alcune a servizio gratuito dello Stato, come lo spesometro – dice il Presidente di Adc nazionale, Enzo De Maggio –, sono chiamati a sostenere importanti investimenti in termini monetari e formativi. Chiediamo che, almeno, vengano messi in condizione di svolgere i compiti che vengono loro richiesti».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai tempi delle grandi manifestazioni contro la stretta cinese, le file degli studenti di Hong Kong a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’ingresso nel tempio della finanza tradizionale pompa benzina nel motore del Bitcoin. Lo sbarco s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’Internet super-veloce e la fibra ottica sono un diritto fondamentale, costituzionale, che va ass...

Oggi sulla stampa