Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Fallimenti, riforma per le grandi imprese

La riforma della disciplina dell’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza (1494) riprende la corsa: è stato fissato per venerdì 14 maggio il termine per la presentazione degli emendamenti al testo nella commissione Attività produttive della Camera. E l’auspicio espresso dal relatore del provvedimento, il deputato Pd Diego Zardini, è che, una volta terminato l’esame delle proposte di modifica (che, ha anticipato, potrebbero pure tener conto del perdurare dell’emergenza Covid-19) nell’organismo parlamentare, il provvedimento possa andare «il più presto possibile» in aula per le votazioni.

L’iniziativa, depositata nel gennaio 2019 da un altro esponente dem, l’onorevole Gianluca Benamati, conferisce al governo la delega, affinché adotti, «entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della legge, un decreto legislativo (da sottoporre al parere delle Commissioni parlamentari competenti per materia e per gli aspetti finanziari) per arrivare un ad restyling organico della normativa, a partire dall’introduzione di «un’unica procedura di amministrazione straordinaria, con finalità conservative del patrimonio produttivo, diretta alla regolazione dell’insolvenza di singole imprese» e di un albo dei commissari straordinari presso il MiSe (che, con una recente direttiva, ha già dettato le regole per la nomina di professionisti «ad hoc», come illustrato su ItaliaOggi del 17 aprile 2021). Secondo il relatore, la «delicatezza e l’urgenza del tema, nell’attuale periodo di crisi» rendono «necessario» il varo della riforma in tempi stretti.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Tocca ad Alfredo Altavilla, manager di lungo corso ed ex braccio destro di Sergio Marchionne in Fca...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I mercati incassano senza troppi scossoni la decisione della Fed di anticipare la stretta monetaria...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

È sempre più probabile che non ci sarà alcun nuovo blocco - anche parziale - dei licenziamenti n...

Oggi sulla stampa