Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Facebook, un «clic» per la sicurezza

Per anni Facebook ha detto che la privacy sulla piattaforma era perfettamente gestibile dagli utenti, ma lo scandalo Cambridge Analytica, con la diffusione su canali imprevisti di decine di migliaia di dati personali, ha cambiato tutto. A partire dalla stessa Cambridge Analytica, che ieri ha chiuso i battenti in seguito alla perdita dei clienti.
Ora durante l’F8, la conferenza per gli sviluppatori in corso a San José, Facebook ha detto che sta lavorando a “clear history”, un “bottone” che una volta schiacciato cancella la lista dei siti e delle app che sono stati visitati. E non solo se si è iscritti a Facebook.
Dalle audizioni al congresso di qualche giorno fa è infatti emerso come Facebook riesca a tracciare anche la navigazione di chi non è iscritto. Ad esempio ogni volta che quest’ultimo finisce in un sito dove c’è il bottone like. Nel caso degli utenti iscritti questi dati vengono utilizzati per la pubblicità mirata. In caso di utenti non iscritti le informazioni finiscono in maniera anonima negli Analytics di Facebook.
L’utente registrato che deciderà di cancellarli, o di non permettere alla piattaforma di memorizzare i dati, avrà l’eperienza di chi cancella i cookies dal browser.
L’altro grande annuncio è stato l’ingresso nel dating per competere con servizi come Tinder: al solo annuncio la holding proprietaria del sito per incontri, Match Group, ha perso oltre il 20%. Sarà un profilo diverso da quello Facebook, ma per trovare l’anima gemella utilizzerà le informazioni personali date alla piattaforma.
Ha creato un certo stupore il lancio di un nuovo servizio del genere in un contesto di scarsa fiducia rispetto alla tutela dei dati personali. Per questo Zuckerberg ha sottolineato come la sicurezza e la privacy siano stati considerati sin dall’inizio nel costruire il nuovo prodotto. Ad esempio gli utenti potranno mandare solo messaggi testuali e non foto, probabilmente per evitare la condivisione di persone nude.

Luca Salvioli

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nonostante la pandemia tante aziende hanno deciso o subìto il lancio di un’Opa che le porterà a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Peugeot-Citroën ha annunciato di aver parzialmente rimarginato le ferite della prima parte dell’a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Meno macchine, meno motori termici, e un ritorno al futuro nei modelli. Ecco la ricetta del nuovo am...

Oggi sulla stampa