Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Export agevolato per le imprese

Si chiama «pmi No-stop» la linea di prodotti finanziari a sostegno delle piccole e medie imprese che esportano, lanciata da Sace. Garanzie sui finanziamenti, pareri preliminari gratuiti, nessuna spesa di istruttoria, sconti sui premi applicati, sono i principali vantaggi di cui possono beneficiare le pmi che decidono di rivolgersi a Sace, per realizzare un progetto di internazionalizzazione, per proteggere i propri crediti, per assicurarsi gli incassi di vendite a credito all’estero.

Il progetto «pmi No-stop» prevede sei prodotti specifici, che si sostanziano in: garanzie finanziarie a fronte di finanziamenti per investimenti e capitale circolante, assicurazione rischi per mancato pagamento del credito, operazioni di factoring e garanzie su appalti in Italia e all’estero. Vediamo nel dettaglio i prodotti offerti da Sace.

Export No-stop: incassi sicuri. Il primo prodotto denominato «Export no stop» ha lo scopo di assicurare gli incassi nel caso in cui l’impresa vende a credito all’estero. In questo modo l’impresa ha certezza dell’incasso del credito, con conseguente stabilità dei flussi di cassa e più liquidità, in quanto la voltura di polizza permette lo smobilizzo del credito attraverso lo sconto pro soluto degli effetti cambiari.

L’impresa può ottenere un rimborso fino a 8,5 anni, con la possibilità di richiedere un’estensione fino a dieci anni e beneficiare di condizioni agevolate, quali sconto del 10% sul premio quotato, nessuna spesa di istruttoria e avere tre pareri preliminari gratuiti.

Investimenti No-stop: assicurazione sul capitale investito all’estero. Il secondo prodotto «Investimenti no-stop» è rivolto alle imprese italiane (o collegate o controllate estere) che costituiscono o partecipano al capitale di società estere e/o effettuano prestiti alle loro partecipate estere. Il prodotto assicura il rischio di perdite parziali o totali di capitale investito all’estero, anche a causa della definitiva impossibilità della prosecuzione dell’attività, di asset, di somme (es. dividendi, profitti ecc.) spettanti all’investitore nazionale quando tali perdite siano causate da rischi politici. La durata della polizza è fino a 15 anni.

La pmi può accedere alla polizza assicurativa con il 50% di sconto sui premi quotati per i primi due anni, senza spese di istruttoria e con pareri preliminari gratuiti.

Easy funding No-stop: rilascio di garanzie per ottenere finanziamenti con più facilità. Questo prodotto finanziario si suddivide in due sottoprodotti specifici. La prima garanzia viene rilasciata a fronte di finanziamenti per l’internazionalizzazione e si rivolge alle pmi attive in paesi esteri con investimenti diretti (joint venture, fusioni e acquisizioni, partnership) o indiretti, oppure interessate a investimenti in ricerca e sviluppo, spese per il rinnovo e potenziamento degli impianti e dei macchinari, per la tutela di marchi e brevetti, per la partecipazione a fiere internazionali, spese promozionali e per l’approntamento di forniture destinate all’esportazione o per l’esecuzione di lavori all’estero. I finanziamenti possono avere una durata ricompresa tra tre e sette anni. La garanzia per il capitale circolante e i finanziamenti a breve termine invece garantisce sia i finanziamenti concessi all’azienda dal sistema bancario per l’approntamento di forniture destinate all’esportazione o l’esecuzione di lavori all’estero, per spese promozionali, per ricerca e sviluppo, per la tutela di marchi e brevetti e per la partecipazione a fiere, sia le anticipazioni su crediti commerciali export o contratti export. La durata dei finanziamenti garantiti può essere di 6,12,18 mesi.

Gli ultimi tre prodotti dell’iniziativa lanciata da Sace sono: «Fatturato No-stop», che permette di assicurare l’intero fatturato dilazionato, o i suoi segmenti omogenei, svolto con acquirenti sia italiani che esteri, «Cauzioni No-stop» che prevede il rilascio di garanzie a fronte di appalti in Italia e all’estero e infine «Factoring No-stop», un prodotto che consente di regolarizzare e agevolare il sistema dei pagamenti tra la pubblica amministrazione e le imprese fornitrici.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa