Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ex soci, le pendenze pesano sempre

Gli ex soci rispondono dei debiti tributari della società anche se al momento della liquidazione della stessa le pendenze con il fisco non erano definitive. In caso contrario si avrebbe un «ingiustificato sacrificio dei creditori», rappresentati in questo caso dall’erario. A stabilirlo è stata la 6ª sezione civile della Cassazione, con la sentenza n. 17243/18, depositata lo scorso 2 luglio.Il caso vedeva coinvolto un contribuente, già socio di una srl cancellata dal registro delle imprese nel 2009. Nel 2012 l’Agenzia delle entrate notificava agli ex soci avvisi di accertamento per l’anno 2006, relativi a rettifiche Ires, Irap e Iva dovute dalla società. Secondo l’imprenditore, l’azione di responsabilità prevista dall’articolo 2495 del codice civile e dall’articolo 36 del dpr n. 602/1973 non poteva trovare applicazione, in quanto al momento della chiusura dell’azienda il titolo di credito del fisco non era «certo e definitivo».

Diverso però il parere degli ermellini, secondo i quali «l’estinzione della società determina un fenomeno di tipo successorio tale per cui i debiti insoddisfatti della stessa di trasferiscono in capo ai suoi soci». La Ctr Emilia-Romagna, secondo la Suprema corte, ha «fatto malgoverno» di tale principio, «escludendo il soddisfacimento dei crediti erariali nell’ipotesi di loro non esecutività al momento della cancellazione della società dal registro delle imprese». Da qui la cassazione della sentenza impugnata, con rinvio ad altra sezione della Ctr bolognese.

Valerio Stroppa

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Al bivio tra un’iniezione di "italianità", che potrebbe coincidere con l’acquisizione di Mps o...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cronaca di un addio a lungo annunciato, ma non per questo meno traumatico (-4,96% il titolo in Borsa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Estrema cautela». È questo allo stato dell’arte l’approccio di Cdp e dei fondi, Blackstone e...

Oggi sulla stampa