Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Evasione fiscale Niente delatori

Si alla protezione dei whistleblowers, se non denunciano casi di evasione o elusione fiscale.Il servizio giuridico del Consiglio dell’Unione Europea ha infatti consigliato, ai singoli stati membri, di escludere la protezione per i whisteleblowers che denunciano crimini fiscali. Il «consiglio» arriva dopo che ad aprile la Commissione europea aveva presentato una proposta legislativa per proteggere gli informatori in seguito agli scandali fiscali (LuxLeaks, Panama Papers e Paradise Papers).

La stessa Commissione quando ha presentato la sua proposta ha infatti sottolineato come per i casi LuxLeaks e Panama Papers le informazioni fornite dagli informatori sono state fondamentali, per portare alla luce maggiore informazioni segrete.

La proposta iniziale avrebbe dunque garantito agli informatori di essere protetti nel caso in cui denunciassero qualsiasi tipo di reato, anche quelli di natura fiscale. Secondo il testo visionato da Politico, la «nuova» proposta vorrebbe depotenziare il pacchetto iniziale suddividendolo in tre sottotesti.

La tesi alla base è del tutto giuridica: «le basi giuridiche multiple possono essere giustificate solo in circostanze eccezionali». E dunque si dovrebbe creare una norma ad hoc per quanto riguarda la protezione degli informatori che denunciano crimini fiscali. Il problema a questo punto è del tutto tecnico.

Perché una simile proposta per essere approvata richiederebbe il consenso di tutti gli stati membri. Missione difficile.

Il nuovo testo indebolisce la proposta iniziale dato che cerca di risolvere tutti i problemi legati alla protezione degli informatori (contro le reazioni negative da parte dell’azienda denunciata) si risolverebbero coinvolgendo le aziende.

Queste dovrebbero infatti creare dei cani sicuri per la segnalazione di futuri comportamenti aziendali scorretti o illegali.

Giorgia Pacione Di Bello

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa