Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Etilometro, rischio flop

Se l’agente non avverte l’interessato della facoltà di farsi assistere dal difensore prima dell’effettuazione dell’alcoltest e non lo indica nel verbale il conseguente decreto penale di condanna rischia di diventare carta straccia. Lo hanno chiarito le sezioni unite penali della Corte di cassazione, con la sentenza n. 5396 del 5 febbraio 2015. Un automobilista condannato con decreto penale per guida alterata dall’alcol ha proposto con successo opposizione al tribunale evidenziando la lacuna formale realizzata dagli organi di vigilanza che al momento del controllo sulla strada con l’etilometro non lo hanno informato della facoltà di farsi assistere da un legale. Contro questa decisione la procura ha avanzato censure ai giudici del Palazzaccio. L’omesso avviso all’indagato per guida alterata della facoltà di farsi assistere da un difensore configura una nullità a regime intermedio, facilmente sanabile se non eccepita tempestivamente. Sul punto esistono però due distinti orientamenti. Il primo, più restrittivo, che comporta la necessità di sollevare l’eccezione molto velocemente ai sensi dell’art. 121 cpp. Il secondo che giunge invece all’opposta conclusione di considerare tempestiva l’eccezione di nullità sollevata con il primo atto procedimentale utile che spesso coincide con l’opposizione al decreto penale di condanna. Gli Ermellini hanno chiarito definitivamente la questione allargando i termini per la difesa e abbracciando quest’ultima interpretazione. La nullità conseguente al mancato avvertimento al conducente di un veicolo, da sottoporre all’esame alcolimetrico, della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia, in violazione dell’art. 114 disp. att. cod. proc. pen., specifica il collegio, «può essere tempestivamente dedotta, a norma del combinato disposto degli articoli 180 e 182, comma 2, secondo periodo, cod. proc. pen., fino al momento della deliberazione della sentenza di primo grado». In buona sostanza, se la polizia stradale trascura una formalità così banale come annotare sul modello di verbale di aver avvisato l’interessato della facoltà di difesa tutto il controllo diventa facilmente un lavoro inutile.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Intesa Sanpaolo mette a disposizione 400 miliardi di euro in crediti a medio-lungo termine a fianco ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un sostegno per tutti i lavoratori (dipendenti, autonomi, saltuari), tutte le imprese (grandi e picc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Joe Biden punta a raddoppiare il prelievo fiscale sui capital gain, le plusvalenze realizzate sugli ...

Oggi sulla stampa