Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Enria: le banche puliscano i bilanci

Un colpo al cerchio e uno alla botte. Andrea Enria, presidente del consiglio di sorveglianza della Bce, intervenendo a Francoforte, da un lato è tornato a ricordare alle banche dell’Eurozona i loro compiti: completare la pulizia dei bilanci e far partire il consolidamento. Dall’altro ha fatto un parziale mea culpa dell’organo di vigilanza, che presiede da poco più di due mesi, aprendo all’ascolto di chi chiede maggiore trasparenza sulla metodologia Srep. E questo mentre l’obiettivo dell’Unione bancaria rimane, a lungo termine, quello di creare un mercato realmente integrato.«Ora che l’Ssm, ovvero il meccanismo di vigilanza unico, si sta spostando verso una fase più matura, dobbiamo chiederci se i risultati raggiunti siano sufficienti», ha ammesso Enria. «Dopotutto l’Unione bancaria può avere successo solo se offre un mercato bancario integrato per l’area dell’euro. Finora un mercato altamente integrato rimane un obiettivo a lungo termine, una visione. Ciò è essenziale per migliorare la condivisione del rischio privato, in modo che uno shock che colpisce uno stato membro o una regione possa essere assorbito meglio attraverso un settore bancario più diversificato».

Detto questo, per rimanere competitivi gli istituti devono fare la loro parte: «Nonostante i progressi compiuti, il settore bancario europeo è ancora frammentato, poiché il processo di ristrutturazione ha avuto luogo principalmente lungo le linee nazionali. Inoltre non abbastanza banche sono uscite dal mercato. Il consolidamento è stato troppo limitato e, in effetti, è stato quasi esclusivamente domestico. L’eccesso di capacità non è stato riassorbito: il che contribuisce alla bassa redditività delle banche europee».

Infine, il capitolo delicato degli Npl. «La pulizia dei bilanci deve essere completata», ha affermato Enria. «Alcune banche sono ancora gravate da elevati livelli di crediti in sofferenza, che influiscono sulla loro solidità e sulla loro redditività».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa