Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Effetto Expo sulla Lombardia

MILANO
Se l’effetto Expo da maggio ad agosto ha trainato il sistema ricettivo lombardo, settembre è stato il mese più gettonato per la visita all’Esposizione Universale.
Nel 5° mese di apertura del sito espositivo, secondo la Camera di commercio di Monza e Brianza, sono stati di 53,4 milioni di euro l’indotto e le ricadute economiche generate dall’incremento delle presenze alberghiere registrate a settembre per i turisti che hanno alloggiato almeno una notte nella regione. Ma l’effetto Expo settembrino si è sentito anche a Venezia e a Firenze, generando rispettivamente un indotto di 948 mila euro e 1,2 milioni di euro.
Milano e Lombardia
Solo per Milano, l’indotto legato ad Expo a settembre ammonta a circa 49,6 milioni di euro ( per chi alloggia almeno una notte), con l’82,7% delle strutture che dichiara un aumento delle presenze per Expo in media del 37,2% rispetto allo stesso mese del 2014. La quota di turisti stranieri giunti in tutto il territorio milanese per Expo è del 53,3 per cento. Ma da dove arrivano? Per lo più dall’area Euro (64,9%), da Usa e Canada (31,6%), dalla Cina (24,6%) e dalla Russia (19,3%). Guardando ai clienti abituali degli alberghi di Milano più di 1 su 5 va a vedere Expo. Ma ne beneficiano anche le province vicine. In Brianza, a settembre, più di 7 strutture su 10 dichiarano di aver registrato un aumento di presenze derivato da Expo rispetto al 2014, del +30,8%. Le presenze nelle strutture ricettive sono aumentate dell’8,7% per la zona Laghi (con un indotto da 1,2 milioni euro) e del 16,4% per gli altri capoluoghi (658mila euro l’indotto).
Nel resto d’Italia
L’effetto Expo a settembre si è sentito anche a Venezia, dove il 13,7% degli albergatori dichiara un aumento delle presenze per l’evento del 5,6% rispetto allo stesso mese del 2014 per un indotto di quasi 1milione di euro. Anche a Firenze il 10,3% delle strutture ha beneficiato di Expo, con un aumento di presenze +11,7% ( 1,2 milioni di indotto).
Le stime per ottobre
L’82,1% degli albergatori milanesi prevede di chiudere il mese di ottobre con prenotazioni in aumento per Expo. Dati positivi anche per le previsioni degli albergatori di Monza e Brianza: per il 73% prenotazioni in aumento grazie all’Esposizione. Gli “expottimisti” sono il 39,3% negli altri capoluoghi, e il 28,2% nella zona dei Laghi.
Naturalmente, si tratta di stime, basate sull’indagine “Expo e turismo”, realizzata sempre alla Camera di Commercio di Monza e Brianza in collaborazione con Digicamere, su oltre 700 hotel.
«È iniziato il conto alla rovescia e l’interesse continua – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza –. Ma l’ obiettivo è anche consolidare le relazioni che si sono create con le delegazioni e gli operatori commerciali stranieri giunti in questi mesi ».
«Expo dopo Expo»
Intanto domani dalle 10, nell’Auditorium di Expo, si svolge l’incontro «Expo dopo Expo le eredità di Milano 2015», per discutere, anche attraverso tavoli tematici, del futuro e dell’eredità dellEsposizione Universale al termine della manifestazione. Interverranno il ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina, il ministro per l’Ambiente, Gian Luca Galletti, il presidente di Expo, Diana Bracco, il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, il presidente della Rai, Monica Maggioni, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia e il meteorologo Luca Mercalli.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa