Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Effetto Covid, le Bcc europee chiedono di rinviare Basilea

Rinviare l’attuazione di Basilea IV fino a che non saranno stati valutati adeguatamente tutti gli effetti della crisi pandemica sulle diverse economie. Lo chiedono alla Commissione europea le Banche Cooperative europee riunite nella Associazione Europea delle Banche Cooperative (EACB), di cui fa parte anche Federcasse tramite il Presidente Augusto dell’Erba.

In una lettera al vice presidente della Commissione Europea, Valdis Dombrovskis, si specifica che ad oggi, per effetto della crisi (che potrà determinare un costo in termini di riduzione di capitale tra i 280 e i 350 punti base per il settore bancario europeo) vi sarebbe bisogno di capitale aggiuntivo per oltre 500 miliardi di euro.

Se si attuassero oggi le regole di Basilea IV, si ridurrebbe quindi di oltre 7 mila miliardi di euro la capacità di prestito delle banche europee. Sono necessarie per questo, secondo l’EACB, ulteriori e più approfondite valutazioni sull’impatto economico della pandemia «che vadano oltre il solo tema dell’adeguatezza patrimoniale delle banche europee».

Un aumento significativo dei requisiti patrimoniali – si legge ancora – avrà effetti negativi, soprattutto perché le banche europee dovranno ricostruire i loro buffer di capitale, per effetto della pandemia, in un contesto di bassi tassi di interesse.

«Temiamo – sottolinea l’EACB – che questo possa ostacolare seriamente una ripresa rapida e sostenibile, rischiando di compromettere la resilienza del settore finanziario». Da ultimo, la previsione di una valutazione di impatto delle nuove regole basata su dati al giugno 2020, per l’Associazione Europea delle Banche Cooperative non appare realistica.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non chiamatela più utility locale. Il gruppo A2a cerca il salto di categoria: da società dei servi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo la crisi, scatta la "riscrittura" del Recovery Plan da parte del Parlamento. Il documento di 16...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A2A lancia il piano industriale al 2030 per riposizionare l’azienda, «passando dal mezzo al fine,...

Oggi sulla stampa