Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

È reato non consegnare i conti del condominio

Commette reato l’amministratore del condominio che si ostina a non consegnare la documentazione contabile dopo la scadenza del suo mandato. Con la sentenza 31192 depositata ieri, la seconda sezione penale della Corte di cassazione respinge il ricorso di un amministratore che, malgrado non curasse più da tempo gli affari del condominio non aveva restituito le carte incorrendo nella condanna per la mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice (in base all’articolo 388 del codice penale).
L’imputato, oltre a contestare che il suo comportamento rientrasse nel raggio d’azione del codice penale, aveva anche ritenuto illegittimo il provvedimento d’urgenza, previsto dall’articolo 700 del Codice di procedura civile, con il quale gli era stato ordinato di consegnare i documenti impropriamente trattenuti, essendo la misura cautelare adottata nei suo confronti, limitata a tutelare la proprietà.
La Suprema corte chiarisce che «tra i provvedimenti del giudice civile che prescrivono misure cautelari la cui osservanza è penalmente sanzionata dall’articolo 388, comma 2 del Cp, rientrano anche i provvedimenti d’urgenza emessi a norma dell’articolo 700 del Cpc, ma a condizione che che essi attengano alla difesa della proprietà, del possesso o del credito».
Nel caso esaminato, sottolineano i giudici, non c’è alcun dubbio che il provvedimento d’urgenza riguardasse la proprietà. È infatti pacifico che il mancato rispetto dell’ordine del giudice di consegnare i conti avesse un affetto diretto sulla proprietà condominiale impedendone la corretta amministrazione.
La Cassazione precisa che il rifiuto di obbedire al giudice è un comportamento penalmente rilevante, a meno che l’obbligo non «sia coattivamente ineseguibile». In quanto al dolo è dimostrato dall’ostinazione con la quale l’imputato ha rifiutato la consegna dei documenti: segnale di un preciso interesse personale a non far ricostruire la gestione patrimoniale.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un balzo in avanti. In parte previsto, ma che comunque apre una prospettiva diversa rispetto al pess...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Decontribuzione dal 50 al 100% per i lavoratori che usciranno dalla cassa integrazione del settore t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dica la verità, senatrice Bongiorno, ma la Lega vuole davvero i fondi del Recovery che sono legati ...

Oggi sulla stampa