Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

È boom dei decreti ingiuntivi

di Filippo Grossi 

Aumentano i decreti ingiuntivi davanti ai giudici di pace italiani. Il boom dei procedimenti è a Milano, dove tra il 2009 e il 2011 l'aumento sfiora il 45%, ma anche Roma registra un discreto incremento nel triennio 2009-2011 con un + 15% e con un picco tra il 2009 e il 2010 di circa il 25,5%. Anche Palermo e Bari vedono crescere le istanze al giudice di pace locale, mentre un solo caso è in controtendenza, ed è quello di Napoli. Nel capoluogo campano, infatti, tra il 2009 e il 2011 si è registrata una flessione pari al 12% circa, anche se tra il 2009 e il 2010 c'era stato un incremento dell'11% circa con una media attorno agli 11000 decreti ingiuntivi depositati nell'ultimo triennio. La tendenza generale, alla luce dei dati raccolti da ItaliaOggi, mostra però un elemento certo: nell'ultimo triennio i decreti ingiuntivi dinnanzi al giudice di pace sono cresciuti e le ragioni, che accomunano i giudici onorari di tutta Italia, sono da trovare nell'aumento di competenza per valore delle cause fissato a 5 mila euro e nella crisi economica che ha fortemente bloccato i pagamenti. Il caso più eclatante è quello di Milano dove si è assistito ad un vero boom di decreti ingiuntivi davanti al giudice di pace: dal 2009 al 2011 si è infatti registrato un aumento del 45% dei decreti ingiuntivi depositati dal giudice onorario meneghino, passando dai 48.490 fascicoli del 2009 ai 70.173 del 2011.

Anche tra il 2009 e il 2010 l'aumento è stato considerevole con un +15% in quanto dai 48.490 fascicoli del 2009 si è passati ai 55.935 del 2010. Insomma, un aumento che «trova la sua principale spiegazione nell'ampliamento della competenza per valore per i giudici di pace determinata con la legge 18 giugno 2009, n. 69, entrata in vigore il 4 luglio 2009, per cui la stessa è passata da 2.582,28 euro a 5.000 euro», spiega Vito Dattolico, coordinatore del giudice di pace di Milano.

Anche a Roma il triennio 2009-2011 ha registrato una buona crescita dei decreti ingiuntivi davanti al giudice di pace capitolino con un aumento del 15% e, in particolare, si è osservato un picco del 25,5% di decreti ingiuntivi tra il 2009 e il 2010. La crescita dei decreti ingiuntivi ha toccato anche il Sud.

A Bari, infatti, l'incremento dei decreti ingiuntivi davanti al giudice di pace è stato certamente meno sensibile rispetto a Milano e a Roma, ma ha comunque fatto registrare un aumento del 7,5% passando dai 3.411 fascicoli del 2009 ai 3.663 del 2011. L'aumento si era verificato anche tra il 2009 e il 2010 con un +6% poiché dai 3.411 fascicoli del 2009 si era passati ai 3.597 decreti ingiuntivi dinanzi al giudice di pace del capoluogo pugliese. L'aumento dei decreti ingiuntivi ha riguardato anche Palermo che dal 2009 al 2011 ha registrato un incremento pari al 3% passando da 5127 decreti ingiuntivi del 2009 ai 5.263 del 2011. Anche tra il 2009 e il 2010 si era verificato un aumento di circa il 2%, passando dai 5.127 fascicoli ai 5.239 del 2010.

A Napoli invece la situazione dei decreti ingiuntivi avanti al giudice di pace è stata un po' altalenante: tra il 2009 e il 2011, infatti, si è verificato un calo abbastanza significativo pari ad un meno 12% in controtendenza con i dati di tutti gli altri giudici di pace italiani. Però, confrontando attentamente le annate 2009 e 2010, si può osservare come anche a Napoli si sia verificato un aumento del numero dei decreti ingiuntivi pari all'11% poiché si è passati dagli 11.606 fascicoli del 2009 ai 12.777 del 2010 con una media che si aggira attorno agli 11.000 decreti ingiuntivi nell'ultimo triennio.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa