Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

I dubbi del post-Brexit

La ricerca farmaceutica tradizionale ha da tempo rallentato la sua spinta propulsiva; i nuovi settori, come i biosimilari e la medicina personalizzata, non hanno ancora dato i frutti industriali sperati», spiega Gualtiero Dragotti, presidente di Aippi e partner di Dla Piper. «Di qui l’attenzione per l’innovazione incrementale, per la cui efficace tutela è forse necessario calibrare meglio gli strumenti di tutela tradizionale, primi tra tutti i brevetti.

A ciò si aggiunge la necessità di fare chiarezza in merito alla protezione complementare, che ha visto forse troppi e troppo poco chiari interventi della Corte di Giustizia. Inoltre ci sono settori in forte crescita, tra cui in particolare i medical device, connessi e non, e le nuove frontiere di intervento biotecnologico consentiti da tecnologie sempre più avanzate.

Domanda. Al recente congresso mondiale di Milano di Aippi è emersa la problematica legata alla Brexit. Sul tema brevetti, quali sono le previsioni?

Risposta. Ogni previsione è oggi azzardata: al momento il pallino è nelle mani del Regno Unito, che ha dimostrato una forte propensione della comunità Ip a procedere comunque alla ratifica del trattato Upc, discutendo poi della sorte della corte di Londra nell’ambito dei negoziati Brexit. La Germania, che pure preme perché il sistema Up/Upc si avvii senza ritardo, è apparentemente in attesa delle mosse inglesi. Noi siamo pronti ma dobbiamo essere cauti: da un lato dobbiamo capire bene come si configurerà il sistema del Tribunale Unificato, dall’altro dobbiamo essere in condizione di far valere il nostro peso, destinato a crescere in una Europa post-Brexit. Penso alla suddivisione dei proventi delle tasse brevettuali, messo a punto prima del referendum britannico.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Primo giorno di lavoro in proprio per Francesco Canzonieri, che ha lasciato Mediobanca dopo cinque a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

 Un passo indietro per non sottoscrivere un accordo irricevibile dai sindacati. Sarebbe questo l’...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Doveva essere una Waterloo e invece è stata una Caporetto. Dopo cinque anni di cause tra Mediaset e...

Oggi sulla stampa