Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Draghi: miglioramenti su Npl, ma il problema rimane

«Nonostante i livelli di Npl delle istituzioni più significative siano calati, dal 7,5% dell’inizio del 2015 al 5,5% di oggi, il problema non è ancora risolto. Molte banche non hanno la capacità di assorbire grandi perdite e il ratio dei crediti deteriorati sul capitale resta alto»: è l’allarme lanciato dal presidente della Bce, Mario Draghi, al Forum sulla supervisione bancaria svoltosi a Francoforte. «Abbiamo bisogno di sforzi congiunti da parte di banche, supervisori, regolatori e autorità nazionali per risolvere il problema in modo ordinato, creando anzitutto un ambiente in cui gli Npl possano essere gestiti in modo efficace». Draghi ha aggiunto che, secondo l’analisi effettuata dall’Eurotower, «negli ultimi anni gli istituti con stock imponenti di crediti deteriorati hanno prestato meno di altre banche con migliore qualità del credito, dando pertanto meno supporto a famiglie e imprese».

Per Draghi, inoltre, «lo sviluppo della supervisione bancaria non soltanto ha ridotto i rischi del fallimento di singoli istituti, ma è anche riuscito a ridurre l’importanza della localizzazione geografica della percezione del rischio bancario».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Si rafforza il quarto decreto anti-Covid per far fronte all’emergenza economica e per indennizzare...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un discorso autonomo, sugli incentivi, va dedicato ai datori di lavoro dei servizi finanziari e assi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Con il sì definitivo al decreto legislativo correttivo del Codice della crisi cambiano anche le reg...

Oggi sulla stampa