Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Draghi fiducioso: Roma e Ue dialogano

La Bce tira dritto verso la chiusura del Quantitative easing il mese prossimo, ma insiste nel rassicurare che la politica monetaria rimarrà fortemente espansiva. Quanto all’Italia e al braccio di ferro con la Commissione europea sulla manovra, «attualmente è in corso un dialogo», ha detto il presidente dell’Eurotower, Mario Draghi. «Sono sempre stato ottimista sul fatto che si potesse trovare un accordo e non penso che sia il momento opportuno di fare commenti». D’altro canto il banchiere centrale ha ripetuto che «i paesi con elevato debito pubblico devono ridurre il debito e, riducendolo, si rafforzano».Non è stato l’unico riferimento all’Italia. Draghi ha anche parlato di «politiche nazionali insostenibili», che possono costringere a «dolorose correzioni» e mettere rischio la coesione dell’intero continente. I rischi di uno stato «possono trasferirsi ad altri paesi con fragilità simili o con forti legami con il paese dove si sono creati». E poi un’affermazione che stronca l’ipotesi di valuta parallela o minibot: «L’euro è l’unica valuta dell’Unione monetaria».

Intanto l’istituto di Francoforte conferma l’intenzione di interrompere gli acquisti netti di titoli. Al consiglio direttivo della Bce l’impressione è che non ci si trovi alla vigilia di una grave recessione. «Ma anche se questo fosse il caso», ha aggiunto Draghi, «la politica monetaria resterà molto accomodante». E questo grazie sia ai tassi di interesse a zero, sia al rinnovo dei titoli accumulati con il Qe che arriveranno a scadenza.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa