Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Divorzio breve, il voto slitta a martedì

È slittato a martedì prossimo il voto finale in Senato sul disegno di legge che introdurrà il cosiddetto divorzio breve, il provvedimento taglia-tempi di attesa tra separazione e divorzio. Una volta approvato il testo definitivo – sarà necessario un secondo passaggio alla Camera – occorreranno 12 mesi, invece di tre anni, per arrivare al divorzio. Questo in caso di disaccordo. Qualora invece i coniugi fossero d’accordo per ottenerlo saranno sufficienti sei mesi.
«Con il lavoro in Commissione – dice Carlo Giovanardi (Ncd-Udc) – e con il lavoro in aula siamo riusciti a trovare un testo che ha trovato una larghissima convergenza. Tanto è vero che il gruppo di Area popolare ha presentato solo tre emendamenti». Il testo base è ampiamente condiviso, divorzio immediato a parte.
Ed è proprio questo il “nodo” sul quale, in Aula, c’è stato un forte scontro. La norma – si tratta di un emendamento – prevede che si possa avere immediatamente il divorzio, senza alcun periodo di separazione, se la coppia ne faccia domanda con un ricorso congiunto davanti all’autorità giudiziaria competente purché non abbia figli minori o maggiorenni con handicap gravi o sotto i 26 anni se non economicamente autosufficienti.
Giovanardi ha parlato di emendamento introdotto all’ultimo momento. Gli ha replicato il presidente della commissione Giustizia, Francesco Nitto Palma (Fi) secondo cui l’emendamento «ha avuto la stessa vita e lo stesso percorso di tutti gli altri emendamenti e non è vero che è stato inserito all’ultimo momento. È inutile parlare di stralcio. Chi non vuole votare il divorzio rapido può votare gli emendamenti soppressivi. Sono contrario a qualunque ipotesi di stralcio».
L’esame del provvedimento riprenderà martedì mattina. Terminata la discussione generale si passerà al voto degli emendamenti mentre il voto finale è previsto per il pomeriggio.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Meno vincoli della privacy per l’utilizzo delle nuove tecnologie in chiave antievasione. La deleg...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il green pass diventa obbligatorio per quasi 20 milioni di lavoratori. Da metà ottobre per acceder...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ha preso il via il digital tour di Imprese vincenti 2021, il programma di Intesa Sanpaolo per la va...

Oggi sulla stampa