Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Decolla il mercato della tv via Internet grazie all’accordo tra Sky e Telecom

Milano – Ora che la fibra raggiunge le principali città italiane, si compie quello che negli anni Duemila sembrava un miraggio, ovvero la Tv collegata a Internet come un monitor, dove poter avere film e contenuti originali. Per questo Telecom Italia, che ha già cablato 52 città e che a fine anno dovrebbe raggiungere i 100 maggiori comuni tricolori, si allea con Sky Italia per offrire ai suoi clienti a 30 megabyte i contenuti del gruppo di Rupert Murdoch, senza dover passare dalla parabola. L’offerta, che partirà nel 2015, potrebbe riguardare anche i clienti Adsl Telecom, dove sia garantita una velocità sufficiente a erogare una buona qualità delle immagini in alta definizione. «Pensiamo che l’offerta di contenuti premium – spiega l’ad di Telecom Marco Patuano – sia un elemento di valorizzazione delle proprie reti di nuova generazione. Siamo convinti che uno dei principali driver del nostro business sia lo sviluppo dei servizi innovative di intrattenimento ». Così Telecom, che è leader nel fisso, insieme a Sky potrà lanciare nuove offerte commerciali per invogliare gli utenti a migrare ai nuovi servizi in fibra. Per la Tv di Murdoch, l’intesa risolve un grande handicap tecnologico e apre un nuovo bacino di utenti, là dove la parabola non è accessibile. «Fino a oggi il satellite è stata l’unica tecnologia – commenta l’ad di Sky Italia Andrea Zappia – in grado di portare tutta la ricchezza della nostra offerta nelle case italiane». L’accordo con durata cinque anni, non prevede un’esclusiva, per cui Telecom potrà stringere simili alleanze con altri fornitori di contenuti, e Sky potrà fare lo stesso con nuovi operatori telefonici. È già partito invece l’accordo tra Tim e Sky per i contenuti mobili, e dopo le olimpiadi di Sochi e la Formula Uno, il gruppo guidato da Patuano punta a siglare un accordo per i mondiali di calcio in Brasile. Vodafone, per i contenuti mobili, si è alleata con Mediaset Infinity, e non è escluso che il gruppo risponda con un offerta di contenuti anche sul fisso. Fastweb invece, con Sky ha un per un offerta scontata e congiunta di servizi e contenuti, che ha avuto un discreto ritorno per la controllata da Swisscom. Sembra invece che la vecchia formula Fastweb-Sky sull’Iptv con relativo decoder abbia avuto un successo inferiore della sola offerta commerciale combinata. Ma i tempi sono cambiati, e dal triple play( ovvero l’offerta di telefonia fissa, mobile e Internet) tutto il mondo dei servizi migrerà al quadruple play, che aggiunge i contenuti tv al pacchetto. Da segnalare che Telecom arriva a lanciare l’offerta combinata con i contenuti tv a distanza di un anno dalla cessione delle sue attività televisive (La7 e Mtv) e l’indomani di un accordo con il Gruppo Editoriale L’Espresso per valorizzare insieme la piattaforma dei multiplex digitali.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa